spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Stato Democratico Delle Due Sicilie, confederato alla parte d'Italia rimanente - LUMIERE

Stato Democratico Delle Due Sicilie, confederato alla parte d'Italia rimanente - LUMIERE PDF Stampa E-mail

Separatismo o autonomia? questa è la domanda...
Dico subito che a mio modesto parere le idee separatiste di Zitara sono tendenzialmente condivisibili.

A parte alcune visioni idealistiche su un particolare tipo di stato liberal-socialista, idee che hanno però la grande qualità di essere da stimolo alla riflessione. Avere idee sulla struttura dello stato è cosa utile e fondamentale per un politico autentico ed onesto.

Forse, io credo, il problema è che ora, noi duosiciliani contemporanei, tendenzialmente, potremmo apparire troppo accondiscendenti e rassegnati agli eventi del nostro tempo e molto propensi alla riflessione storica.

La nostra storia unitaria, senza un'azione politica duosiciliana guidata, rischia di diventare solo amara malinconia ed impotenza.

Sino ad ora, questa presa di coscienza è stata ed è utilissima a determinare un terreno favorevole all'identità, ma ora anche favorevole ad una auspicabile azione politica.

La coscienza storica e culturale di se e della propria appartenenza sono e restano l'essenza portante della nostra identità e consapevolezza, ma è ora, credo, di considerare, con la delicatezza che meritano, i cambiamenti politici che si proiettano all'orizzonte.

Sono cambiamenti che lo stato italiano, tradizionalmente e pesantemente condizionato dal Nord, dal nostro Nord che è fatto da Roma a Milano, sta imponendo, in un processo inarrestabile di federalismo confezionato ad arte su spinte cultural-politiche della Lega Lombarda rappresentante preciso di interessi locali specifici e di interessi che a questi si intrecciano, anche apparentemente contraddittori.

La domanda da porsi:
non è giunto forse il momento di considerare la possibilità di far sentire la nostra voce, senza farci assorbire da interessi particolari, rivendicando un sano orgoglio politico, costruttivo, propositivo, senza colpi di testa?

Non si potrebbe tracciare, almeno culturalmente, per definirla, l'ipotesi per una verifica della nostra potenziale situazione politica?

Volendo immaginare uno stato confederato o autonomo?
Il separatismo non credo sia praticabile e forse non credo sia conveniente nell'immediato, ma una confederazione di due stati si.

Penso che essere duosiciliani oggi non significa non poter essere di destra o di sinistra o come si vuole, si va oltre.

La creazione di un "nuovo" stato democratico Delle Due Sicilie, confederato alla parte d'Italia rimanente, è auspicabile nell'immediato. Oppure lasciamo sempre tutto in mano di altri?

Il mio essere Napoletano è sempre stata per me una risorsa e mai un problema, ne tanto meno una frustrazione, in qualsiasi parte del mondo io sia andato. Sono orgoglioso di essere Napoletano. Senza retorica e molto spesso anche senza il repertorio tipico nostro di luoghi comuni e simpatici pittoricismi.

Penso di sentirmi estremamente equilibrato nel pensare che la gente del nord, con il suo orgoglio, il suo modo estremamente pragmatico e molto spesso semplicistico, ha determinato un terreno politico all'autonomia impensabile solo vent'anni fà.

Io credo che noi dovremmo essere sereni e coraggiosi nel considerare anche secondo un nostro profilo, l'opportunità che abbiamo nel pensare di costruire un tavolo di trattative futuro per la nascita dello Stato Democratico Delle Due Sicilie, confederato alla parte d'Italia rimanente.

Lumiere

neo.lumiere@email.it

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 55 visitatori online
Utenti
20308 registrati
0 oggi
7 questa settimana
1690 questo mese
Totale Visite
11483175 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer