spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

Federalismo e devolution contro il Sud PDF Stampa E-mail

ASSOCIAZIONE CULTURALE NEOBORBONICA

ONLUS Reg.ta Tribunale di Napoli

?V. Cervantes, 55 sc.5 - 80138 NAPOLI

E mail neoborbonici@neoborbonici.it

FEDERALISMO E DEVOLUTION CONTRO IL SUD

Prima della conquista piemontese-sabauda chiamata erroneamente Unit? d?Italia, molti liberali meno corrotti degli altri (come Gioberti o Cattaneo) discettarono sul come integrare i vari stati esistenti nella penisola per creare una sola nazione italiana basandosi sullo stato confederale o federale. Sembrava questa una soluzione accettabile da tutti che poteva addirittura salvaguardare l?indipendenza dello stato pontificio. Le mire non unitarie ma predatrici di V. Emanuele di Savoia fecero scartare ogni ipotesi federalista che realizz?, con l?aiuto delle potenze internazionali, uno stato assolutista, accentratore e negatore di ogni autonomia locale.

Per il Regno delle Due Sicilie si tratt? della distruzione completa: i suoi tesori materiali ed intellettuali trasferiti e dissipati; la sua cultura bandita dal vivere civile per non far mai pi? rinascere nei popoli vinti l?anelito di libert?. L?Italia, in una maniera cos? penosa ed ingiusta, crebbe e divenne la nazione in cui tutti noi siamo nati ed in cui i Meridionali hanno dato il contributo maggiore in ogni senso.

Dopo un secolo e mezzo? il Parlamento vara adesso provvedimenti costituzionali ?federalisti?. Ci? rappresenta un vero paradosso giuridico perch? ? la prima volta che uno stato unitario si frantuma in parti federate; il federalismo dappertutto ha sempre riunito entit? statali indipendenti ma desiderose di integrarsi.

I partiti di maggioranza plaudono stolidamente ai razzisti della Lega Nord che l?hanno propugnato chiamandolo devolution per indorare la pillola; quelli di minoranza si oppongono minacciando referendum confermativi ma dimostrano solo la loro ipocrisia perch? questi cambiamenti sono stati alimentati anche durante i loro governi passati.

Questa devolution che spacca sostanzialmente la solidariet? nazionale, favorendo il progresso delle zone pi? ricche Nord) ed il regresso di quelle pi? disagiate (Sud), completer? il disastro economico nel Mezzogiorno avviato senza piet? verso il terzo Mondo.

Il Movimento Neoborbonico si augura soltanto che i Meridionali aprano i libri di storia (anche recenti) e conseguentemente gli occhi perch? ci? costituisce l?unica possibilit? per mandare a casa quelli che impropriamente li rappresentano e che sono colpevoli per ignoranza o per corruzione.

?UFFICIO STAMPA

?per contatti 3343823494-3394436890

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 87 visitatori online
Utenti
20032 registrati
6 oggi
10 questa settimana
1685 questo mese
Totale Visite
11065020 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer