spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Considerazioni e memoria del convegno "O briganti o emigranti"-dechristen

Considerazioni e memoria del convegno "O briganti o emigranti"-dechristen PDF Stampa E-mail

Ci sono degli uomini che la provvidenza ha donato alla nostra "giusta causa " che risultano un potenziale inestimabile,irrinunciabile per il prosieguo della strada divulgativa ed organizzativa del movimento neoborbonico,un dei paladini piu' valenti è senza dubbio alcuno,il responsabile territoriale di Lombardia,Giuseppe De Gennaro.Con pochi mezzi a sua disposizione,mezzi divulgativi, e con un sottile ostracismo subìto da quei "buontemponi" degli amministratori padani di Rho,il nostro caro amico ,nonostante tutto questo,ha realizzato un ottimo convegno,aprendo una breccia nel cuore del nord,ottenendo un piu' che lusinghiero risultato,primo fra tutti la presenza di molti fratelli trapiantati oltralpe,che hanno dato un massiccio contributo di presenza e coesione.Un tributo elogiativo da parte dei vertici neoborbonici per il nostro Pino,oltre che un piacere e soprattutto un gesto dovuto,onore quindi al nostro amico.

Personalmente l'impatto con l'avamposto duosiciliano in quel di Rho,è risultato profondamente piacevole e fortemente costruttivo.

Dialogare,scambiarsi idee e proponimenti con gli amici presenti alla conferenza mi ha riempito di immensa gioia,dandomi linfa e volonta' per continuare la lotta.

Sono fiero come uomo e come dirigente neoborbonico di giovani come Davide Cristaldi o Mario Bellotti o Domenico Leone,che sono il futuro del nostro "comune sentire",preparati,disponibili e "incazzati".grazie a Dio la nostra causa dispone di un roseo futuro,avvalendosi di questi elementi,futuro che annovera un potenziale di alta preparazione e personalita' come il mio conterraneo Nicola Santoro,Gennaro Avano,Raffaele DeLillo,presenti a Rho con il cuore o con la voglia di esserci,adunarsi dimostrare l'orgoglio delle proprie origini,delle proprie radici etniche-culturali.Potenziale che sommato con i nostri giovani come Lorenzo Degl'innocenti,Luca Esposito,Luca Guarino o uomini di grande passione come Nicola Casale o Nicola Catanese, o elementi di grande capacita' come Antonio Boccia o Antonio de Stefano,o illustri esponenti come il Cav. Giovanni Salemi o il dottore Gennaro Chiummo creano una miscela esplosiva che puo' senza dubbio deflagrare per risvegliare il sopito mondo duosiciliano.

Felice di ritrovare neoborbonici di vecchia data e di provata fede come il nostro delegato di Reggio Emilia,Francesco Varchetta,o il brigante Angelo Giurin arrivato da Verona,orgoglioso di strigere la mano ai nuovi iscritti,da Francesco Quintavalle a Domenico Speziale, e ai tanti altri con cui ho scambiato una battuta,un saluto.

Dei presenti alla riunione è d'obbligo citare il militare di mille battaglie identitarie,l'avv. Antonio Pagano, direttore della rivista "Due Sicilie",inossidabile borbonico,con lui il professore salentino Antonio Perrucci,anche lui venuto come Pagano ,da Vicenza,una nota anche per uno dei relatori del convegno ,Gennaro Zona,questi uomini di elevato spessore ,di qualita' profondamente duosiciliani,sono il motore del riscatto sudico,dell'identita' nostra da rivalutare,sono il nostro "Vallo di Adriano"nelle terre padane.

Ultimo ma non ultimo da citare il professore Vincenzo Maiorana,presente ovunque si alza una voce a favore del sud.

Considerazione finale,il focolaio acceso tredici anni or sono,gode di fiamme altissime,tocca a noi vecchi e nuovi duosiciliani,tenerlo vivo e alimenentare costantemente la fiamma dell'identita',del riscatto,della rivalsa,dopo la delusione di Lenola,Rho ha ripagato con avanzo di credito.

Il viaggio,la strada,la macchina,Salvatore,Gennaro,i pensieri le ambizioni scambiate,le battute,le canzoni cantate per farci compagnia lungo il percorso da Napoli a Milano,sono un ricordo personale,intimo,che al lettore poco interessa ma che mi accompagnera' sempre per tutta la mia vita.

Un grazie a tutti dal profondo della mia vecchia anima neoborbonica.
Fiore Marro Responsabile relazioni per il movimento Neoborbonico

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 71 visitatori online
Utenti
20308 registrati
0 oggi
7 questa settimana
1690 questo mese
Totale Visite
11486170 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer