spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

SUD, “IL PAESE DEL SOLE”: UN LIBRO MERAVIGLIOSO PER UNA TERRA MERAVIGLIOSA PDF Stampa E-mail

Ilpaesedelsole.Ediz.illustrata-ToninoMosconi-Libro-CittàdelSoleEdizioni-Fuoricollana|IBS

SUD, “IL PAESE DEL SOLE”: UN LIBRO MERAVIGLIOSO PER UNA TERRA MERAVIGLIOSA. “Nella fotografia, come nell’arte in genere, ho sempre cercato una visione, una connessione fra il visibile e l’invisibile”. È la linea seguita da Tonino Mosconi per la sua arte: la fotografia. Ed è
la linea seguita in questo meraviglioso libro fotografico dedicato al Sud: “Il paese del sole”. Un viaggio vero compiuto nell’ex Regno delle Due Sicilie, tra le tracce di una memoria storica spesso complicate da ritrovare e le tracce più visibili di una bellezza che spesso spezza il respiro, una bellezza mai banale, mai scontata e sempre frutto di quella ricerca di connessione tra “visibile e invisibile” con una sorta di sospensione (obiettivo “politico” nel senso più alto del termine) tra “bellezza e verità”. Ed è su questo doppio binario che si muove l’autore ed è per questo che il libro stesso diventa un viaggio come quello che descrive. Non è facile sintetizzare il messaggio di questo libro “identitario” e carico di amore per la nostra terra e la nostra gente e che potrebbe essere più facile da raccontare sfogliandone, insieme, le pagine. Non è un libro, allora, ma un progetto, un’idea di Sud che dovrebbe essere trasmessa alle nuove generazioni senza mai perdere di vista quelle coordinate di cui abbiamo detto: “verità e bellezza”. E restiamo convinti del valore della scommessa avviata come trentennali “raccontatori” di storia e orgoglio, più che mai convinti dopo che abbiamo letto, gustato e ammirato (è la parola giusta), pagina dopo pagina, “Il paese del sole”.
La stessa forma del libro, allora, non è un elemento secondario e diventa un elemento essenziale per capirne l’importanza (352 pagine in grande formato con 245 fotografie) per un prezioso contenitore di suggestioni, analisi e riflessioni.
Un altro degli elementi centrali del testo è il Mediterraneo e lo ritroviamo tra le pietre dei templi o tra i bianchi e i neri delle fotografie e le sfumature o le increspature del mare che torna spesso in queste pagine tra il passato (quello sintetizzato da Ovidio: “Ciò che chiamiamo Italia era Magna Grecia”) e il presente e, senz’altro, il futuro…
Dal “tempo della distruzione”, allora (“una terra che nel 1861 con la sua annessione al resto della nascente Italia diventa Sud”) a quello atteso “della rinascita” (“il sole dentro gli sguardi, i gesti, i volti di una terra che sta seminando i suoi germogli di futuro”) in un’armonia di immagini e, spesso, di poesia nelle parole come nelle immagini stesse.
Del resto l’obiettivo è dichiarato e la promessa è mantenuta: “Questo libro vuole essere un film più che un documentario, una poesia più che un racconto”. E ci trovi anche tracce della biografia dell’autore, nato nella Svizzera tedesca da padre romagnolo e madre irpina (giovani emigranti che si incontrarono in una fabbrica di scarpe), tra i ricordi delle feste al paese con i nonni e quello sguardo spesso “incantato da bambino” che accompagna scatti e parole che fanno tornare quel sole che non è solo quello che accompagna i nostri paesaggi ma è anche e soprattutto “il sole dentro”, quello a cui aspiriamo per tutta la vita.   
Ma il libro va anche oltre le esperienze personali ed è dedicato “a tutti i popoli in cammino, su strade di qualsivoglia destino; a chi ha il coraggio di partire, per non morire; a chi ha il coraggio di restare, per lottare; a chi ha il coraggio di tornare, per ricominciare”.
Tra quelle “strade costiere che procedono pigramente tenendo il mare a Oriente”, tra “statue in bronzo di guerrieri greci”, “verso Sud” non è il titolo di un capitolo ma, come detto, un vero e proprio “progetto”.  “Questo libro è un viaggio di bellezza e verità in una terra millenaria, culla della civiltà occidentale, al centro del Mediterraneo. Una terra che nel 1861 con la sua annessione al resto della nascente Italia diventa sud: come luogo geografico e come identità culturale”.
E così si passa dal “tempo dello splendore” al “tempo della distruzione”, quello nel quale questa terra di immigrazione diventò terra di emigrazione, tra saccheggi e massacri, dai primati positivi (sociali, medici, economici, culturali) a quelli negativi… Ma questo, nonostante tutto, resta “un popolo con il sole dentro, figlio di mille culture, mille diversità, che ha in sé tracce evidenti di nobili stirpi passate e che troverà il suo “tempo della rinascita”. E noi tutti possiamo solo ringraziare Tonino Mosconi per questo (complesso e importante) lavoro, per questo regalo che ha fatto a tutti noi e alla nostra terra augurandoci che in tanti possano utilizzare queste pagine per raccontarla a chi ancora non la conosce e ancora non la ama come dovrebbe essere amata.
Gennaro De Crescenzo

Tutte le info a questo link:
 https://toninomosconifineart.com/ 14.00 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}



< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 36 visitatori online
Utenti
22993 registrati
2 oggi
173 questa settimana
2072 questo mese
Totale Visite
14016993 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer