spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

DAI PRIMATI BORBONICI AI DRAMMATICI (E IGNORATI) DATI SULLA MORTALITÀ INFANTILE NEL SUD DI OGGI PDF Stampa E-mail
Banksytornaericordai3annidalloscoppiodellaguerrainSiria-RaiNews

DAI PRIMATI BORBONICI AI DRAMMATICI (E IGNORATI) DATI SULLA MORTALITÀ INFANTILE NEL SUD DI OGGI. Nel Sud degli anni intorno al 1860 si registravano 71 neonati morti su 1000 nati.120, invece, i neonati morti su 1000 nel


Centro-Nord (Emilia in testa). Quando citiamo i famosi primati borbonici e magari scriviamo anche libri sul tema non è per appuntarci inutili medaglie al petto ma per capire cosa è successo per oltre un secolo e mezzo e cosa continua succedere oggi. Qualche giorno fa i drammatici dati della Società Italiana di Pediatria (ente non "neoborbonico o neosudista"): 2.29 i morti per 1000 nati al Nord, 3.68 al Sud. "I bimbi nati al Sud presentano un rischio del 50% maggiore di morire nel primo anno di vita" (i dati più alti in Campania, Calabria e Sicilia).
Solo per il 2018, con parametri uguali tra Nord e Sud (e semplicemente nel rispetto della nostra Costituzione), oggi avremmo 200 bambini vivi in più. I motivi si legano a "risorse umane e tecniche" e alla "distribuzione di risorse" e sappiamo bene che per la spesa sanitaria, anche "grazie" ai criteri del federalismo e della spesa storica, al Sud viene assegnata la metà circa dei fondi che vanno al Nord, tra colpe evidenti delle classi dirigenti nazionali e colpe (e silenzi) delle classi dirigenti meridionali. Il tutto è aggravato dalle centinaia di milioni di euro che, anche per i bambini, ogni anno vanno dal Sud al Nord per quelle famose migrazioni sanitarie che di certo avvantaggiano il Nord e danneggiano il Sud (sia finanziariamente che logisticamente con intere famiglie costrette a partire per curarsi). Qui nessuno vuole tornare indietro nel tempo ma se dal 1860 al Sud certi parametri (come quelli sanitari, demografici o quelli relativi a redditi o pil) da positivi diventano progressivamente negativi e senza alcuna soluzione di continuità, è evidente che la storia della questione meridionale è stata scritta e raccontata male con il dubbio che chi l'ha scritta e raccontata in questo modo non sia immune da colpe anche per la sua mancata risoluzione. Intanto, poi, è amaro ma in fondo significativo (e vergognoso) il fatto che chi magari si accanisce nelle (inutili) denunce contro i "primati borbonici" non abbia mai speso una sola parola per denunciare questi dati drammatici relativi al Sud.
"L'idea che nascere in un territorio e non in un altro possa garantire più cure e più sopravvivenza è inaccettabile": queste le parole della responsabile della Società di Pediatria e le facciamo nostre cercando in ogni modo e con i nostri piccoli mezzi di farle arrivare a tanti e tra i tanti quei politici del Sud e del resto dell'Italia che, magari impegnati in beghe di partito o in discussioni sui decreti più disparati, in queste ore si sono girati dall'altra parte di fronte a quei 200 bambini che in un solo anno non abbiamo più tra noi...
Gennaro De Crescenzo

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 35 visitatori online
Utenti
22993 registrati
2 oggi
173 questa settimana
2072 questo mese
Totale Visite
14016986 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer