spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

A CHE SERVONO LE PROTESTE: INTERVENTO DEL RETTORE DOPO LA NOSTRA LETTERA IN DIFESA DI SCAMPIA PDF Stampa E-mail

Cosafarebberocoi10milaeurodelladoteLettai18ennidiScampia?».IldocentediTriestesiscusa:«Dispiaciuto.Volevodireilcontrario»-Open

A CHE SERVONO LE PROTESTE: INTERVENTO DEL RETTORE DI TRIESTE DOPO LA NOSTRA LETTERA PER LE OFFESE DEL PROF A SCAMPIA (Lettera sul Piccolo e su altri quotidiani triestini). Qualche volta ancora ci chiedono a che servono le nostre proteste e ci
suggeriscono di non dare "troppa importanza" a chi ci offende. Ieri l'ennesima dimostrazione della utilità e della necessità di lettere, messaggi e proteste. Un prof universitario triestino si chiedeva in un tweet che fine avrebbero fatto i soldi dell'eventuale sussidio ai diciottenni di Scampia (con foto di spacciatori incappucciati e l'hashtag "restituire"). In una mia lettera aperta gli chiedevo di stare alla larga da Napoli e da Scampia e di evitare di dare giudizi su un popolo intero basandosi su "luoghi comuni" appresi magari da Gomorre o Striscia la Notizia (insegno a Scampia e i miei ragazzi sono meravigliosi). Nel pomeriggio di domenica la prontissima risposta privata del Rettore dell'Università di Trieste: "Gentilissimo prof, De Crescenzo,
La ringrazio di avermi segnalato il post, inaccettabile, del prof Venier.
Mi dissocio personalmente e istituzionalmente anche in relazione ai valori che ci contraddistinguono, alla nostra storia di istituzione aperta, inclusiva e giusta. A brevissimo uscirò con un comunicato che spero non lasci adito a dubbi. Ancora grazie  per la giusta e garbata segnalazione e mi scuso. Roberto Di Lenarda, Rettore Università degli Studi di Trieste". In queste ore, come preannunciato, il comunicato ufficiale nel quale il Rettore ha anche specificato che "rifacendosi al codice unico di comportamento ed etica, l’università valuterà eventuali procedure e provvedimenti a carico del ricercatore", come riportato anche dal Piccolo di Trieste che ha anche pubblicato il mio intervento.
Noi non abbiamo finalità "punitive" ma "educative" e da ora in poi il prof starà più attento a parlare per luoghi comuni ed è questo l'obiettivo delle nostre proteste, in mancanza di mezzi e risorse diverse e in assenza di classi dirigenti capaci di rappresentare e difendere il Sud. Anche grazie alle vostre segnalazioni sempre più numerose (il nostro è solo e sempre volontariato e spesso accusiamo un poco di stanchezza), l'obiettivo è stato ancora una volta raggiunto con una considerazione a margine: noi non ce l'abbiamo con il Nord ma con il Nord del razzismo o dei preconcetti e dei luoghi comuni e il Nord è fatto anche di Rettori correttissimi come quello di Trieste.
Gennaro De Crescenzo

ANCORA (PURTROPPO) UNA LETTERA APERTA AD UN ALTRO SIGNORE CHE OFFENDE SCAMPIA E NAPOLI.
Il professor Francesco Venier insegna ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E RISORSE UMANE alla Facoltà di Economia nell'Università di Trieste. Qualche ora fa ha pubblicato un post nel quale si chiedeva "cosa farebbero i diciottenni di Scampia con il sussidio-Letta di 10.000 euro" (hashtag "restituire"). Caro prof, io non la invito a Scampia come magari in queste ore stanno facendo in tanti. Caro prof io non accetto neanche le sue scuse perché sono peggiori del post: "sono caduto nel luogo comune" è grave perché un prof che educa migliaia di giovani e futuri manager e insegna a gestire le risorse umane non può cadere nel luogo comune. Perché un accademico/manager non può limitarsi a vedere Gomorra o Striscia la Notizia per giudicare un popolo intero.
Perché quel luogo comune è molto, troppo simile al razzismo e se lo avesse associato a qualsiasi altra comunità del mondo, lei sarebbe già stato "condannato" da mezzo mondo con titoloni sui giornali e nei tg. Caro prof, lei dovrebbe sapere (ma non lo sa) che è proprio così che è nata e non è stata mai risolta la questione meridionale. A colpi di "luoghi comuni" e di "restituire" (a chi? A lei o Al Nord che negli ultimi 20 anni ha sottratto al Sud oltre 800 miliardi di euro?). E la colpa è anche di intellettuali e politici (del Sud come del Nord) che usano quei "luoghi comuni" e anche di chi al Sud è pronto a sputare fango sul Sud senza pensare alle conseguenze e solo per uscire in tv, per vendere un libro o per assicurarsi il suo stipendio. E a proposito di conseguenze, pensi alle percentuali di giovani vittime di droghe o alcol delle sue parti (percentuali purtroppo alte e drammatiche) o agli scandali-sprechi padani, leghisti (e non).
Caro prof, eviti in futuro qualsiasi riferimento alla mia Napoli o alla mia Scampia, quella che vedo nelle mie classi ogni mattina, quella di ragazzi fieri che non sanno cosa sia la droga o quella di chi magari aspetta un sussidio per vivere o per sperare (in assenza di pari diritti anche nel lavoro) o magari (mi è capitato di recente) a meno di 18 anni va a lavorare perché i genitori hanno perso il loro lavoro e le loro speranze. Stia lontano da tutti loro, anche solo in un post di un social e (per quello che serve) invierò questa nota al suo RETTORE e ai giornali triestini. Saluti da Scampia.
Prof. Gennaro De Crescenzo
PS In attesa di eventuali e gradite smentite...


< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 27 visitatori online
Utenti
23125 registrati
0 oggi
20 questa settimana
2326 questo mese
Totale Visite
14069156 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer