spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di pił vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalitą iscrizione
Perchč Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attivitą
Storia del Movimento
Prossime attivitą
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

PER IL CORRIERE E PER MIELI (ANCORA LUI) IL BRIGANTAGGIO FU "UNA GUERRA CIVILE TRA MERIDIONALI" PDF Stampa E-mail

Brigantaggiopostunitarioitaliano-Wikipedia

PER IL CORRIERE E PER MIELI (ANCORA LUI) IL BRIGANTAGGIO FU "UNA GUERRA CIVILE TRA MERIDIONALI". UNA TESI COMICA SE NON SI TRATTASSE DI UNA STORIA DRAMMATICA. In un articolo di due pagine sul Corriere firmato dal solito Paolo Mieli che parla di un libro sul brigantaggio di uno dei soliti accademici si
scrive che il brigantaggio fu una "guerra civile tra meridionali". Al di lą di quelli che sembrano estremi, inutili e tristi tentativi di cambiare tesi "neoborboniche" (e non solo) ormai diffuse e radicate negli ultimi anni e dopo 160 anni di silenzi e "pigrizie" degli storici "ufficiali", ci permettiamo due consigli. Suggeriamo a D'Azeglio di ritirare subito quei 60 battaglioni ("e pare che non bastino") di vigili urbani schierati nelle Due Sicilie per mettere pace tra quei litigiosissimi meridionali. Ci permettiamo anche di suggerire a quell'ufficiale sabaudo che parlava di "diffusa pratica di decapitare i briganti" (Archivio Stato Maggiore Esercito Italiano) di convertire la pena in una multa, trattandosi sempre di litigi tra locali...  Se non si trattasse di una storia drammatica con circa 200.000 soldati coinvolti in tutte le operazioni di una guerra mai registrata prima della plurisecolare storia del Sud, con decine di paesi saccheggiati e distrutti e con centinaia di migliaia di vittime (massacrate, fucilate, incarcerate o deportate), queste tesi sarebbero ormai quasi comiche...
Prof. Gennaro De Crescenzo

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi č Online
Abbiamo 42 visitatori online
Utenti
22071 registrati
1 oggi
11 questa settimana
1811 questo mese
Totale Visite
13420976 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer