spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

"ODIO NAPOLI": ANALISI, COMMENTI E CONCLUSIONI... PDF Stampa E-mail

Inedicolaconlamaglia

"ODIO NAPOLI". Milano, stazione della Metropolitana Molino, 31 agosto 2020. Un tizio con la maglietta ODIO NAPOLI si presenta ad un'edicola per acquistare un biglietto. L'edicolante (Napoletano vero) non glielo vende: roba per aria, insulti e cori contro Napoli... In un paese normale quella maglietta sarebbe illegale (è reato: istigazione all'odio razziale). In un paese


normale i media avrebbero fatto scoppiare un caso. In un paese normale in tanti (anche a Napoli) non avrebbero il coraggio di parlare di "ironia", "è solo calcio", "siete permalosi", "sono minoranze", "siamo superiori", "voi diffondete odio e divisioni" (!!!) ecc.ecc.ecc. Se quella maglietta avesse avuto come destinatario qualsiasi altro popolo sarebbero arrivati (giustamente) ONU e interventi parlamentari. Diciamo da anni che quei cori e quegli striscioni (o quelle maglie) sono senso comune, sono già diventati omicidi (il povero Ciro Esposito ucciso solo in quanto "napoletano") e, tollerati sugli stadi e fuori, diventano da oltre 160 anni questioni meridionali sempre più drammatiche passando nelle aule dei parlamenti di turno, rafforzando i partiti unici del Nord (leghisti e non), i complessi di inferiorità terroni e quelli di superiorità padani. Per questo non ci stancheremo mai, con i nostri piccoli e poveri mezzi, di denunciare queste vergogne e di indignarci. E di augurarci che il numero dei Napoletani veri (come quell'edicolante) cresca ogni giorno di più.
Gennaro De Crescenzo
P.S. Dopo una fitta corrispondenza, l'azienda che vendeva quelel maglie ha rimosso le maglie dal proprio catalogo preannunciando le proprie scuse...
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 34 visitatori online
Utenti
21405 registrati
0 oggi
5 questa settimana
2034 questo mese
Totale Visite
13190943 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer