spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

SCONCERTANTE AUGIAS: "OCCORRE DIMENTICARE LA QUESTIONE MERIDIONALE PDF Stampa E-mail

BiografiadiCorradoAugias

SCONCERTANTE AUGIAS: "OCCORRE DIMENTICARE LA QUESTIONE MERIDIONALE, LE SUE MOTIVAZIONI E LA SUA STORIA". Ennesima e clamorosa dimostrazione che in RAI parlano sempre gli stessi per dire sempre le stesse cose quando si deve affrontare il tema della questione meridionale. A "Quante storie" (RAI Tre, 19/8/20) il solito

Barbero che con la sua (onni)presenza, senza mai pareri vagamente discordanti in studio, annulla da solo la sua tesi ("oggi non è più vero che la storia dei vinti la scrivono i vincitori"). Surreale anche l'affermazione "guai a prendere le memorie di Napoleone e pensare di sapere cosa successe a Waterloo": è quello che lui ha fatto prendendo in esame una piccolissima parte dei documenti (63 unità archivistiche sulle 2773 presenti, solo a Torino e per meno di due anni) per dichiarare chiusa la questione-Fenestrelle. La dichiarazione più importante e chiara, però, per capire la linea della RAI e degli storici ufficiali, l'ha rilasciata Augias: "in Italia abbiamo una secolare questione meridionale rinfocolata da una risorgente pubblicistica neoborbonica secondo la quale il Piemonte ha compiuto un'invasione e lo sfruttamento del Sud. Non voglio entrare nel merito ma dico solo che siccome questa questione non è stata mai risolta neanche dal punto di vista concettuale fino ad oggi, forse sarebbe bene che venisse accantonata come memoria per guardare solo all'avvenire. L'elogio della memoria va bene ma in qualche caso va bene anche l'elogio dell'oblio".
Al di là del riconoscimento del successo delle nostre tesi ("quella risorgente pubblicistica neoborbonica" che da anni costringe Augias e gli altri a trattare questi temi), si tratta di dichiarazioni sconcertanti. In sintesi, per Augias, la questione meridionale, con un Sud che ha la metà dei diritti del Nord da oltre 160 anni, esiste solo perché qualcuno non la denuncia in maniera sacrosanta ma la "rinfocola". In sintesi, siccome non si sa chi ha ragione (anzi: si sa ma è meglio non ammetterlo), dimentichiamo tutto e andiamo avanti. Come se qualcuno avesse il diritto di decidere cosa dimenticare e cosa ricordare. Come se la storia non avesse da insegnarci ancora quello che l'Italia ha fatto e non ha fatto al Sud. Come se non ci fosse una terribile e ininterrotta continuità nelle discriminazioni che il Sud ha subito e subisce. Come se qualcuno (e questa cosa ci gratifica molto) avesse paura della verità e della possibilità che qualcun altro inizi a fare certi conti e magari a richiedere, per i nostri giovani, finalmente e veramente pari diritti. Forse Augias avrebbe dovuto evitare di dire cose che (ne siamo certi) spesso si sarà detto con colleghi e accademici vari ma per noi va bene così: vuol dire che stiamo percorrendo la strada giusta.
Gennaro De Crescenzo
PS
Abbiamo per l'ennesima volta inviato una nota alla Commissione Vigilanza della RAI richiedendo, su temi così complessi e importanti anche per il futuro del Sud, un necessario, urgente e democratico dibattito.

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 28 visitatori online
Utenti
21405 registrati
0 oggi
5 questa settimana
2034 questo mese
Totale Visite
13190954 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer