spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

IL RICORDO DEL MASSACRO DI LAURIA E IL DIBATTITO CHE SIAMO RIUSCITI AD APRIRE IN FRANCIA PDF Stampa E-mail
TheatrumOrbisTerrarum|MonumentodiAndreaMessena-Nizza...

IL RICORDO DEL MASSACRO DI LAURIA (AGOSTO 1806) E IL DIBATTITO CHE SIAMO RIUSCITI AD APRIRE IN FRANCIA SULLE EROICHE VITTIME DEL GENERALE MASSENA E DEI FRANCESI… In questi giorni l’anniversario del massacro di Lauria (6 agosto 1806): migliaia le vittime dell’invasione francese (compresi bambini e donne) sepolti in quella che ancora oggi, nella città che fu primo capoluogo lucano, viene
chiamata “l’Onda dei Morti”. Da anni il Movimento Neoborbonico ricorda quel massacro e quel saccheggio dopo decenni di assoluto silenzio da parte degli intellettuali “ufficiali” spesso “fieri” di quella invasione (categoria -più da psicanalisi che da storici- forse unica al mondo e che si è poi applicata anche con la successiva invasione sabauda). Nel 2006, in occasione del bicentenario, grazie alle ricerche, ai libri e alle attività dell’avvocato Antonio Boccia e dopo anni di convegni, dibattiti, seminari, mostre e spettacoli, anche un monumento in piazza. È di qualche settimana fa il nostro intervento presso le autorità di Nizza per togliere da “piazza Massena” (il generale francese a capo delle truppe che massacrarono gli eroici Laurioti che difesero la loro città e la loro Patria Napoletana) o per collocare lì una lapide per ricordare le sue “gesta”. A differenza di quanto accade in Italia e anche se prevale sempre un “orgoglio francese” (“è comunque una nostra gloria”,  ha risposto il sindaco, per ora) la nostra richiesta ha provocato un vivace dibattito ripreso dai maggiori quotidiani francesi. È il nostro modo per ricordare Lauria anche in quest’anno difficile.
Gennaro De Crescenzo
SUL GIORNALE DI NIZZA: ILS ÉCRIVENT AU MAIRE DE NICE POUR DEMANDER LE DÉBOULONNAGE DU GÉNÉRAL MASSÉNA. LA REQUÊTE ÉMANE DU MOUVEMENT NÉO-BOURBONIEN, UN COLLECTIF ITALIEN.
“La richiesta del Movimento Neoborbonico di Napoli è integrata da numerosi documenti e archivi che ripercorrono le stragi e i saccheggi perpetrati dall'esercito napoleonico durante l'invasione del Regno di Napoli nel 1806. Le truppe francesi, guidate dal generale André Masséna, avevano poi represso violentemente la rivolta degli abitanti delle attuali regioni Basilicata e Calabria, notano gli autori della lettera. ‘Accettare il nostro passato ci permette di non riprodurre gli errori fatti e, per lo meno, di non metterli a modello’, ha commentato un politico locale”.

IL LINK DI UNO DEI QUOTIDIANI FRANCESI.

https://www.nicematin.com/vie-locale/ils-ecrivent-au-maire-de-nice-pour-demander-le-deboulonnage-du-general-massena-528516?t=MjBkMTFmMGVmYWI0NDkyZGZmMzk0NTEyYjAwYmMwNzBfMTU5MzAyNDE0Mzc1Ml81Mjg1MTY%3D&tp=viewpay&fbclid=IwAR08MFl8Wf3E9cTwO-1MfzPpFH51YtO6HvPqIhZ74RP44p5mos0mdJAkLHE


< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 22 visitatori online
Utenti
21405 registrati
0 oggi
5 questa settimana
2034 questo mese
Totale Visite
13191129 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer