spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DEL NORD, NESSUNA GIUSTIFICAZIONE PER CHI OFFENDE NAPOLI E IL SUD PDF Stampa E-mail
Coronavirus,stradedeserteenegozichiusi:èNapolimasembra...

UN POCO DI CHIAREZZA: VERA SOLIDARIETÀ PER LE VITTIME DEL NORD, NESSUNA GIUSTIFICAZIONE PER CHI CONTINUA AD OFFENDERE NAPOLI E IL SUD. IN ELABORAZIONE UN DOSSIER PER “DOPO LA TEMPESTA”. Siamo costretti ancora a dire due parole su una questione secondaria e certamente meno grave di quella sanitaria: quella della comunicazione italiana (spesso
con la complicità di quella locale). Ci arrivano centinaia di segnalazioni e noi possiamo solo ringraziare chi ripone in noi questa fiducia ritenendoci utili come difensori di Napoli e del Sud. Premesso che se ci sono 10 idioti che vanno a fare la spesa in compagnia o fanno una festa da queste parti vanno non multati ma arrestati, non ne possiamo più di tg e televisioni che ripetono quasi ossessivamente tutto quello che non va da queste parti. Il giochino di dare sempre e comunque la colpa di tutto al Sud dura da oltre 150 anni, è diventato nauseante e in questo caso è un giochino totalmente ingiustificato e intollerabile e questa volta non riesce neanche bene. Se avessimo strumenti adeguati e pari a quelli messi in campo dalla “controparte” replicheremmo h24, se potessimo protestare com’è avvenuto con oltre 20.000 persone con Striscia (costretta alle “scuse”) lo faremmo ma in tanti, in queste ore, hanno altri pensieri… Ci tocca solo ricordare ai “maestrini” di turno, fatta salva, evidentemente, la loro solita dose (nascosta) di razzismo, che forse in queste ore SONO PIÙ GRAVI i comportamenti di chi non ha chiuso (veramente) le regioni inizialmente più infette (si chiama “cordone sanitario” e non razzismo e avrebbe salvato migliaia di vite), SONO PIÙ GRAVI le scelte di chi costringe (ancora) migliaia di persone ad andare a lavorare anche in quelle zone e, quindi, ad affollare metropolitane o pullman, SONO PIÙ GRAVI le incapacità di chi ha fatto morire decine di medici e infermieri ai quali non ha dato fino a poche ore fa neanche una mascherina, SONO PIÙ GRAVI le responsabilità di chi in queste ore (magari sorridendo) ci dice che “è quasi tutto a posto” (e non fa quasi nulla che siano morte altre 800 persone alle quali va tutta la nostra vera solidarietà senza telecamere o preghiere in diretta tv), SONO PIÙ GRAVI le passeggiate sui Navigli o ai mercatini lombardi e veneti anche e addirittura in quelle zone e in queste ore e con quei numeri di morti (le foto le trovate sui loro giornali locali e raramente su quelli nazionali così come non troverete servizi di approfondimento con inviati al seguito), SONO PIÙ GRAVI i circa 200 signori contagiati e in giro, anche in quelle zone, come risulta dalle segnalazioni della Polizia tra il 23 e il 29 marzo, SONO PIÙ GRAVI le responsabilità di quelle cliniche private del Nord che hanno occultato malati e morti (v. Report -e solo Report- del 30/3), SONO PIÙ GRAVI le colpe di assessori, governatori e sindaci (del Nord) che fino a pochi giorni fa “milanononsiferma” o “veniteabergamo”, SONO PIÙ GRAVI le responsabilità anche di quelli che hanno creato assembramenti di giornalisti e medici per l’inaugurazione dell’ospedale di Milano con una conferenza stampa che si poteva e doveva evitare. Ovviamente per fare questi servizi televisivi servirebbero coraggio e/o autocritica e per molti conduttori, giornalisti o politici o scienziati, è molto più facile sparare su Napoli e sul Sud. Ovviamente continueremo a protestare (anche nelle pagine social di questi programmi) ma vi invitiamo a segnalarci ancora casi, nomi e cognomi di chi continua a diffondere (queste sì) vere fake news quanto mai gravi perché, oltre ad offendere intere popolazioni, fanno pure danni e vittime. ANCHE SOTTO QUESTO POST SEGNALATECI TRASMISSIONI, CONDUTTORI, DATE E ORARI E SINTETIZZATECI I FATTI PER UN DOSSIER IN FASE DI ELABORAZIONE. Forse è maturo il tempo di una nuova e più diffusa consapevolezza e magari (a tempesta finita) pubblicheremo questo dossier e anche l’elenco degli sponsor ai quali faremo sapere tutto questo.
Movimento Neoborbonico
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 17 visitatori online
Utenti
21219 registrati
0 oggi
3 questa settimana
1564 questo mese
Totale Visite
12978169 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer