spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

8 DICEMBRE: SOLENNITÀ DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE, PATRONA SPECIALE DEL REGNO DELLE DUE SICILIE PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginiperimmacolataconcezionepatronaduesicilie
8 DICEMBRE: SOLENNITÀ DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE, PATRONA SPECIALE DEL REGNO DELLE DUE SICILIE: LA NOSTRA ANTICA PATRIA. FESTA NAZIONALE. In questa solennità religiosa si espone la Bandiera Dinastica del Regno delle Due Sicilie e si ricordano le virtù e le verità di una Terra dedicata alla Madre del Signore, nostra Avvocata Celeste e Protettrice Speciale. A tutti voi una buona festività e
l’invito a pregare la Mamma Celeste affinché ascolti le invocazioni di un Popolo sempre più derelitto ed offeso.
Cap. Alessandro Romano. GAETA LA CITTÀ DELLA MADONNA“Sui nove mesi, nove giorni e nove ore passati a Gaeta da Papa Pio IX si sono dette e scritte molte
cose. Tra esse molto spazio è stato dedicato dalla storiografia locale e dalla tradizione orale in
particolare, alla maturazione nell’animo e nella mente del pontefice del dogma dell’Immacolata
Concezione. Infatti, secondo una diffusa corrente di pensiero, questo convincimento sembra essere
avvenuto a Gaeta, durante le frequenti visite di preghiera e meditazione presso la Cappella D’Oro
del complesso dell’Annunziata, davanti al quadro dell’Immacolata Concezione di Scipione Pulzone.”
Francesco Schiano

"A Gaeta, nella Cappella d'oro, qualcosa accadde, sino a indurre il Segretario di Sua Santità a
predisporre il massimo silenzio ed isolamento. In quella notte fredda, l'altare era rimasto illuminato
non solo dai ceri quando la Madre Celeste appoggiò il suo sguardo d'amore sul volto del suo servo
prediletto".
Don Paolo Capobianco
 
LA PROMULGAZIONE DEL DOGMA
«Dichiariamo, affermiamo e stabiliamo che è stata rivelata da Dio la
dottrina che sostiene che la beatissima Vergine Maria, nel primo istante
della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio
onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere
umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale;
pertanto, questa dottrina dev'essere oggetto di fede certo ed immutabile
per tutti i fedeli.»

Napoli Festa Nazionale
Tre anni dopo la promulgazione della bolla Ineffabilis Deus, l’8 dicembre del 1857, Papa Pio IX, inaugura e benedice a Roma il monumento dell'Immacolata, che ancora oggi ammiriamo, comunemente detto “di Piazza di Spagna”: in realtà si trova nell'adiacente Piazza Mignanelli e venne interamente pagato dal Re Ferdinando II delle Due Sicilie. Fu Pio XII, a iniziare la tradizione di inviare fiori a questa statua nel giorno dell'Immacolata; il suo successore, Papa Giovanni XXIII, nel 1958, uscì dal Vaticano e si recò personalmente a deporre ai piedi della Vergine un cesto di rose bianche, per poi recarsi in visita alla basilica di Santa Maria Maggiore. La consuetudine è stata mantenuta poi da tutti i successori. 
RETE DELLE DUE SICILIE
A cura del Cap. Alessandro Romano
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 25 visitatori online
Utenti
21273 registrati
1 oggi
7 questa settimana
1735 questo mese
Totale Visite
13046698 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer