spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

NEOBORBONICI A DAVERIO: "FUORI DALLA RAI" (COMUNICATO SUL MATTINO, RISPOSTA E CONTRORISPOSTA) PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginiperdaverioleienesicilia

COMUNICATO NEOBORBONICO SUL "MATTINO". "DAVERIO FUORI DALLA RAI! CHI ODIA LA SICILIA E IL SUD NON PUÒ ESSERE PAGATO DA UN ENTE PUBBLICO". RISPOSTA DI DAVERIO E NOSTRA CONTRORISPOSTA. "Non amo la Sicilia, io ho paura dei Siciliani, l'intimidazione è nelle loro tradizioni, sono convinti di essere il centro del mondo (è una patologia locale), sono terroni e rosicano": sono



le vergognose dichiarazioni del critico d'arte Philippe Daverio alla trasmissione Le Iene del 27/10/19. Daverio in questi giorni è stato al centro di accese polemiche: era il presidente della giuria che ha eletto come "borgo più bello d'Italia" Bobbio in Romagna sovvertendo (66% a 0) il voto dei telespettatori che avevano massicciamente preferito Palazzolo in Sicilia (42% a 27: quasi il doppio delle preferenze). Una interrogazione del senatore Michele Anzaldi aveva avanzato dubbi sulla correttezza di quel voto visto che Daverio era stato nominato pochi mesi fa cittadino onorario proprio di Bobbio e proprio per la sua valorizzazione.
Daverio non è nuovo a uscite antimeridionali: recentemente aveva sostenuto che le proteste contro la Tav a Torino erano guidate dai "camionisti meridionali legati alla camorra" e che la Tav andava fatta perché serve a chi lavora e produce: "gli altri sono nel Regno delle Due Sicilie che sta bene nei libri, non mi interessa oggi".
Daverio è libero di rivolgere questi insulti carichi di luoghi comuni e di disprezzo verso il Sud e verso la Sicilia (culla di civiltà e tradizioni trimillenari e uniche al mondo) ma il Movimento Neoborbonico ha chiesto alla Commissione Vigilanza della RAI se sono conciliabili con il servizio pubblico e se è opportuno o meno continuare eventuali collaborazioni tra Daverio e la RAI.

Link del MATTINO
AGGIORNAMENTI
DOPO LE PROTESTE NEOBORBONICHE E DOPO LA RICHIESTA DI SCUSE DELLA SENATRICE Sabrina Ricciardi (COMMISSIONE RAI) DAVERIO NON DORME E (IN UN POST NOTTURNO) CITA I NEOBORBONICI E SI SCUSA (?). LA NOSTRA RISPOSTA: "Citazioni roboanti e lunghi giri di parole per... non scusarsi. Stia tranquillo: i neoborbonici non l'hanno attaccata per i suoi avi garibaldini ma per le sue dichiarazioni assurde e in sostanza razziste del 25/7/19 a La7 ("i camionisti meridionali camorristi non vogliono la Tav") e per la lunga serie di insulti alla Sicilia dell'altra sera. È evidentemente quello che pensa della Sicilia e del Sud. Non serve quello che ha fatto o detto in passato ed è libero di dire e fare quello che vuole. Come noi restiamo liberi di non acquistare più i suoi libri e di cambiare canale se la rivedremo in TV. Tutto qui. Peccato (per lei)". Gennaro De Crescenzo


< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 22 visitatori online
Utenti
20733 registrati
2 oggi
3 questa settimana
2190 questo mese
Totale Visite
12572286 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer