spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

3 OTTOBRE: 180 ANNI DELLA PRIMA FERROVIA. CELEBRAZIONI E MANIFESTAZIONE NEOBORBONICA (IL MATTINO) PDF Stampa E-mail
Risultatiimmaginiperprimaferrovianeoborbonici

3 OTTOBRE 1839/3 OTTOBRE 2019 180 ANNI DELLA PRIMA FERROVIA. MANIFESTAZIONE NEOBORBONICA CON BANDIERE E STRISCIONI SUI RUDERI DELLA STAZIONE ("IL MATTINO": articolo e interviste allegate CLICCARE SULLA FOTO). Il Movimento Neoborbonico ha collocato sul corso Garibaldi a Napoli uno striscione per sottolineare il degrado e l'abbandono nei quali versano i resti della stazione della prima ferrovia italiana inaugurata da

Ferdinando II di Borbone il 3 ottobre del 1839, esattamente 180 anni fa. "Così hanno ridotto la prima ferrovia italiana" il testo chiuso dallo slogan neoborbonico "Memoria Orgoglio e Riscatto". Si tratta ormai di pochi ruderi completamente coperti da erbacce per un luogo che ricorda uno dei tanti primati tecnologici, economici, culturali e sociali del Regno delle Due Sicilie. I militanti neoborbonici hanno così sottolineato i mancati interventi di questi anni da parte degli enti locali e nazionali dal Comune alla Regione e alle Ferrovie Italiane. A questi enti i neoborbonici hanno anche inviato (gratuitamente) un progetto per il restauro e la valorizzazione museale e multimediale di un sito che in qualsiasi altra parte dell'Italia e del mondo sarebbe già stato utilizzato e valorizzato unendo memoria ed economia. La prima ferrovia italiana (15 milioni di biglietti staccati in meno di 20 anni dal 1839) fu il frutto della politica di sviluppo seguita dai Borbone nell'attuale Sud dell'Italia e interrotta quella unificazione italiana che aprì la storia di questioni meridionali mai conosciute prima, tuttora irrisolte e sempre più drammatiche soprattutto per i nostri giovani mentre c'è chi critica le ferrovie borboniche ma al Sud non ci sono ferrovie...
LINK ARTICOLO DEL "MATTINO" CON FOTOGRAFIE E INTERVISTE AI NEOBORBONICI (Emilio Caserta, Salvatore Lanza, Pino Letizia) a cura di Antonio Folle.

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 35 visitatori online
Utenti
20727 registrati
0 oggi
6 questa settimana
2184 questo mese
Totale Visite
12558522 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer