spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

RISPOSTA DI DE CRESCENZO A GALLI DELLA LOGGIA SUL CORRIERE (PRIMA PAGINA) PDF Stampa E-mail

RisultatiimmaginipergennarodecrescenzoRisultatiimmaginipergallidellaloggia

RISPOSTA DI DE CRESCENZO A GALLI DELLA LOGGIA SUL CORRIERE (PRIMA PAGINA): NAPOLI NON È UNA "DISNEYLAND OBBROBRIOSA". “Spaccanapoli è una Disneyland meravigliosa di storia e cultura e noi siamo fieri delle nostre eccellenze”. Pagina intera sul Corriere del Mezzogiorno del 3/9/19 con articoli di De Crescenzo e del presidente degli Industriali Vito Grassi. “Gentile prof. Della Loggia, letta la sua
intervista sul Corriere del Mezzogiorno del 31/8/19, non possiamo non sottolineare alcuni concetti. Più volte lei è intervenuto per "condannare" il Sud: qualche settimana fa evidenziando "sperpero e malversazione" dopo la (squallida) esibizione televisiva di due neomelodici che lei utilizzava per sintetizzare il quadro del Sud di oggi; qualche anno fa invocando, di fronte a ‘clientelismi, raccomandazioni o evasioni fiscali’, una "intransigente forza repressiva dello Stato nelle loro contrade". Ora, invece, tocca a Napoli: sia chiaro, in premessa, che anche noi siamo convinti che Napoli poteva e potrebbe essere governata meglio ma le sue tesi potrebbero risultare "eccessive" e frutto di una buona dose di preconcetti. ‘Spaccanapoli -per lei- assomiglia sempre più a una Disneyland obbrobriosa’. Amo Disney e i suoi personaggi ma, al di là dei colori e della trimillenaria confusione del centro antico di Napoli (legga le cronache del periodo romano o del Seicento e troverà la confusione delle grandi città di ogni tempo), non riesco a capire dove lei abbia trovato Topolino e Paperino in mezzo a palazzi antichi e nobili, a chiese sui resti di templi pagani e tra odori di olio di pizze, di pane caldo o sfogliate nei forni delle pasticcerie, su botteghe che già erano lì centinaia di anni fa. Lo stesso valga per quel lungomare amato da milioni di persone in tutto il mondo e da lei definito ‘una enorme mensa’ per la presenza di 4 o 5 pizzerie (‘mensa’ pure i portici di piazza San Carlo a Torino o piazza San Marco a Venezia con tutti quegli ‘obbrobriosi’ bar/ristoranti?). Non so, poi, quali statistiche abbia usato per dire che c'è stata ‘una vera e propria camorrizzazione della borghesia con avvocati, notai, commercialisti eccetera’ collusi con la camorra. In questo caso le consiglierei di dare un occhio alle inchieste anche recenti sui politici del Nord coinvolti in scandali clamorosi (sentenze appena emesse per Expo Milano) o ai dati della -vera- evasione fiscale e dei rapporti con le mafie al Nord o delle tangenti (da record mondiale quelle del Mose di Venezia). Non riesco nemmeno a capire quali segnali negativi abbia colto nelle belle e continue attività dell'Istituto di Genetica e di Biofisica o nella Facoltà di Agraria nella splendida reggia borbonica di Portici (con nuovi corsi appena varati e qualche difficoltà solo nei mancati finanziamenti governativi: altro che ‘agonizzanti e scomparsi’). ‘Se le persone migliori se ne sono andate negli ultimi 30 anni’, caro prof. Della Loggia, è perché da 150 anni viviamo una questione meridionale che non conoscevamo prima del 1860 e che nessuno ha saputo o voluto risolvere in questi 150 anni, con la complicità delle nostre classi dirigenti, nel silenzio dei nostri ‘intellettuali’, con il contributo di opinionisti nazionali che ogni tanto, rafforzano immotivati complessi di inferiorità meridionali e altrettanto immotivati complessi di superiorità ‘padani’. Altro che ‘le eccellenze culturali non servono’: se cancelliamo anche questi schemi mentali (come da qualche tempo sta avvenendo) e ritroviamo senso di appartenenza e orgoglio, a noi (a differenza sua) ‘sembrerà di poter essere ottimisti’.
Prof. Gennaro De Crescenzo
Presidente Movimento Neoborbonico

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 34 visitatori online
Utenti
20703 registrati
0 oggi
3 questa settimana
2023 questo mese
Totale Visite
12505687 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer