spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

"I NEOBORBONICI SONO SOPRATTUTTO GIOVANI E TRA I GIOVANI CRESCE IL CONSENSO" PDF Stampa E-mail
Risultatiimmaginipermanifestazioneneoborbonici

“I NEOBORBONICI? SONO SOPRATTUTTO GIOVANI. NEOBORBONICI: CRESCE IL CONSENSO TRA I GIOVANI”. Sono alcuni dei titoli sparati in prima pagina sul Corriere del Mezzogiorno del 10 aprile 2019 in occasione di un convegno-raduno (l’ennesimo!) di accademici impegnati a discutere dei neoborbonici (ovviamente

senza la democratica presenza dei neoborbonici). La locandina accademica si presterebbe ad ironie poco accademiche (“LA RISACCA NEOBORBONICA, FLUSSI E RIFLUSSI”) che richiederebbero, per chi l’ha inventata, massicce dosi magari di MAALOX (un toccasana in questi casi) ma resteremo seri. Ecco, in sintesi, quanto dichiarato da alcuni accademici rafforzando la sensazione che ormai avvertiamo da molto tempo: le nostre tesi stanno vincendo soprattutto tra i giovani e le accademie cercano inutilmente e tardivamente di capire cosa è successo se sono stati sconfitti nonostante 150 anni di monopolio culturale…  “Il successo anche editoriale di un verto revisionismo sudista coinvolge sempre di più il mondo politico e i giovani in cerca di un passato di cui andar fieri”…  E mentre Silvano Montaldo (Università di Torino) ci crea più di un IMBARAZZO (“Mai nessuno coinvolge seriamente gli storici come ad esempio Alfonso Scirocco”) accusandoci di non coinvolgere uno storico come Scirocco di cui sono stato allievo ma che, purtroppo, è morto oltre 10 anni fa e, pure volendo, non potremmo coinvolgerlo…  per Renata De Lorenzo “il vittimismo non ci porterebbe da nessuna parte” (e infatti le sue teorie anti-vittimistiche che spesso hanno ignorato o cancellato anche le vittime dell’unificazione italiana, come tutti possono constatare, hanno risolto questioni meridionali antiche di oltre 150 anni). Per Marco Demarco, invece, è certo che “il revisionismo antiunitario continuerà a guadagnare spazio se le politiche nazionali fossero insufficienti in termini di sviluppo e qualità della vita”. E questa è l’unica tesi sulla quale concordiamo e ci dispiace per chi organizza ancora unilaterali e probabilmente, ormai, inutili convegni gratificanti, forse, solo per i…. neoborbonici.
Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 32 visitatori online
Utenti
20619 registrati
1 oggi
6 questa settimana
1551 questo mese
Totale Visite
12228944 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer