spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

13 FEBBRAIO GIORNO DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DELL'UNITÀ D'ITALIA PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginiper13febbraiogiornomemorianeoborbonici

13 FEBBRAIO GIORNO DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DELL'UNITÀ D'ITALIA. ALLE 18.15 UNA PREGHIERA, UN PENSIERO, UN FIORE O UNA BANDIERA (E CI VEDIAMO A GAETA SABATO 16 FEBBRAIO). La notte del 13 febbraio del 1861 finì l'assedio di Gaeta e finì anche la storia delle Due Sicilie e di un Sud che era stato autonomo per secoli. Iniziarono così massacri, emigrazioni e
questioni meridionali prima sconosciute, ancora irrisolte e sempre più drammatiche. Fino a quando non ci sarà una diffusa consapevolezza di queste poche verità il Sud non troverà mai la strada del suo riscatto in una Italia (realmente) unita, federata o divisa. Senza voler tornare indietro nel tempo, è stata scelta simbolicamente la data del 13 febbraio per ricordare le centinaia di migliaia di vittime in gran parte meridionali (fucilati, uccisi negli scontri o nella devastazione dei loro paesi, arrestati, deportati o costretti a partire). E il 13 febbraio, con loro, ricordiamo anche quei giovani del Sud che da oltre 150 anni, senza alcuna discontinuità, hanno la metà dei diritti, del lavoro, dei servizi, delle strutture e delle speranze di quelli del resto dell'Italia e dell'Europa. Il 13 febbraio ricordiamo anche quelle centinaia di migliaia di giovani partiti in questi anni e che stanno desertificando per sempre il Sud nel silenzio complice e colpevole di politici e intellettuali (anche meridionali) disposti a combattere magari il giorno della memoria ma non le discriminazioni politiche e culturali che il Sud subisce da oltre un secolo e mezzo. Il 13 febbraio ricordiamo anche che in questi giorni sta finendo davvero l'italia con la "secessione dei ricchi" delle regioni del Nord a danno di un Sud sempre più dimenticato e offeso anche se sempre più consapevole. Una bandiera delle Due Sicilie al balcone, un drappo bianco o anche un fiore rosso, una coccarda, una preghiera o un semplice pensiero nella vostra giornata o sui social e sul web MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO ALLE 18.15 IN PUNTO, NELL'ORA ESATTA IN CUI FINÌ IL BOMBARDAMENTO DI GAETA.
13 FEBBRAIO GIORNO DELLA MEMORIA DEL SUD, come deliberato dalla Regione Puglia e dalla Regione Basilicata e come tradizione di movimenti, gruppi e persone che amano il Sud, la sua storia e la sua gente (istituzuioni o meno, noi CELEBRIAMO LA NOSTRA MEMORIA COME FACCIAMO E FAREMO SEMPRE). E CI VEDIAMO A GAETA SABATO 16 FEBBRAIO...
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 53 visitatori online
Utenti
20703 registrati
0 oggi
3 questa settimana
2023 questo mese
Totale Visite
12505567 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer