spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

LA CASA EDITRICE LATTES DI TORINO OFFENDE IL SUD E LA SUA STORIA? PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginipercartinasuditaliamedioevo

LA CASA EDITRICE LATTES DI TORINO  OFFENDE IL SUD E LA SUA STORIA? Gentile Casa Editrice Lattes di Torino, da docente in perenne contatto con agenti editoriali vi preannuncio che eviterò di acquistare libri della vostra casa editrice e suggerirò a molti colleghi e amici di fare lo stesso fino a quando non modificherete i vostri testi. Nel libro
scolastico Kilimangiaro Plus (vol. 2) sono riportate diverse notizie non vere o parziali. In sintesi:
1) non risponde al vero la notizia secondo la quale (con una visione nord-centrica) l'Italia abbia conosciuto "una parziale unità con il regno dei Longobardi": gran parte dell'Italia (quella meridionale), sempre in epoca medioevale, era, ad esempio, unita in uno degli stati più estesi, popolati e compatti d'Europa fin dal XII secolo (da Napoli a Palermo con i Normanni). Altro che Longobardie nordiche e meridionali (limitate a Benevento, Salerno e Capua).
2) "Comuni, signorie e stati regionali" non sono sinonimo di "evoluzione" ma di frazionamento, di guerre infinite e spesso di notevole debolezza.
3) È assolutamente falsa la tesi secondo la quale il Sud avrebbe vissuto brevi "parentesi felici" (tra l'altro con una brevissima "dominazione araba" che riguardò una minima parte del suo territorio): l'autore del testo, evidentemente, ignora la potenza politica, culturale ed economica del Sud degli Angioini (la corte dei Boccaccio, dei Petrarca o dei Giotto) o degli Aragonesi (Sannazaro, Tasso, Pontano...).
4) È falso che il Sud sarebbe stato condannato all'arretratezza per la "lunga dominazione spagnola e borbonica": al di là degli splendori pure significativi del Sud del Seicento (quello del Barocco, di Caravaggio o di Basile o dei tanti artisti che dal Nord venivano a lavorare al Sud, solo per fare un esempio), i livelli di pil, redditi, industrializzazione, condizioni di vita e finanziarie o demografia erano pari o superiori al Sud rispetto al Nord, come rivelano studi recenti e documentati che forse sono sfuggiti al vostro autore (cfr. V. Daniele, P. Malanima, S. Collet, S. Fenoaltea, C. Ciccarelli, V.Tanzi, L. De Matteo o J. Davis).
Premesso che anche nel vol. 1 risultano numerose notizie riportate con superficialità (dalle attività artigianali legate alle "imitazioni" delle grandi firme all'assenza di adeguate "fognature" ed entrambe le notizie sembrano alquanto datate e risalenti almeno ad ere pre-globalizzazione e pre-cinesi), vi invitiamo ad approfondire le vostre conoscenze sulla storia del Sud dell'Italia evitando di trasmettere alle giovani generazioni immotivati complessi di inferiorità meridionali e immotivatissimi complessi di superiorità "padani". Il vostro è un compito delicato e importante in un momento nel quale, tra l'altro, le questioni meridionali sono sempre più drammatiche in particolare per i nostri giovani.
Cortesi saluti
Prof. Gennaro De Crescenzo
Lettera inviata a info@latteseditori.it
Per la segnalazione GRAZIE alla pagina Briganti e a Maria Franchini.
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 54 visitatori online
Utenti
20535 registrati
0 oggi
7 questa settimana
1451 questo mese
Totale Visite
11977530 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer