spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

DUE O TRE PAROLE SULLA (STRANA E INQUIETANTE) IDEA DI NORD E SUD DI PANEBIANCO SUL CORRIERE PDF Stampa E-mail
Risultatiimmaginipersuditaliavistodallospazio

DUE O TRE PAROLE SULLA (STRANA E INQUIETANTE) IDEA DI NORD E SUD DI PANEBIANCO SUL CORRIERE. Difficile commentare l’articolo di Angelo Panebianco in prima pagina (!) sul Corriere (!) del 15/1/19 (“Tra il Nord e il Sud un patto contro i no”). Difficile perché
amiamo, ancora e nonostante tutto, la nostra terra e siamo convinti che , ancora e nonostante tutto, possa trovare la strada del suo riscatto anchesenza seguire le “indicazioni” di Panebianco. Andiamo per ordine e per sintesi:
1) PROFEZIE E OSCURI PRESAGI: se il Sud non fa come dico io “saranno guai per tutti”; “il 2019 forse è l’anno della secessione Nord/Sud”;
2) CHIARIMENTI: non è vero che l’autonomia di Veneto, Lombardia e delle altre regioni del Nord è la “secessione dei ricchi” (quella è una cosa brutta che dicono i meridionali bruttisporchieccattivi): è un atto di amore verso la “comunità” italiana tutta e poco conta che quelle regioni si tratterranno il loro gettito fiscale (in barba a qualsiasi idea di solidarietà e di comunità nazionale) e il vero problema sarà quello delle famose siringhe che al Sud costano sempre più care che al Nord perché (lo sappiamo tutti) al Sud rubano al contrario di quello che succede al Nord (poco contano gli scandali delle cliniche private, quelli del Mose, dell’Expo o delle banche del Nord: vuoi mettere con quelle siringhe?);
3) “SUGGERIMENTI 1”: voi del Sud dovete smetterla di rifiutare la Tav e se lo fate è solo perché siete “contrari a qualunque cosa possa favorire l’ulteriore sviluppo economico della comunità nazionale, Nord incluso” (peccato che, a prescindere dalla strana tesi panebianchiana del M5S che prende i voti al Sud, anche quelli del M5S del Nord e molti altri ancora che neanche sono del Sud, la Tav non la vogliono mentre molti meridionali vorrebbero da 150 anni quegli investimenti e quelle strutture e infrastrutture che da 150 anni mancano);
4) “SUGGERIMENTI 2”: voi del Sud dovete farvi trivellare terre e mari per “il bene del Paese” e, se possibile, senza neanche chiedere contropartite (è vero che sarebbe “roba vostra” ma fatela gestire a quelli del Nord);
5) “SUGGERIMENTI 3”: dovete lasciar perdere i redditi di cittadinanza: voi li volete perché non volete lavorare, non volete investimenti e sviluppo e volete solo essere assistiti da quelli del Nord “che vivono nella parte del Paese ricca e produttiva (o, più precisamente, ricca perché produttiva) e sono per voi una mucca da mungere” (a parte lo stile quasi da stadio, a parte la totale "dimenticanza" di milioni di giovani meridionali emigrati in questi anni -altro che "non volete lavorare"-, peccato che quel reddito sarà -se mai lo sarà- distribuito equamente tra Nord e Sud);
6) SPERANZE PARTE PRIMA fondate su una certezza (alcuni non conoscono il Sud, Panebianco lo conosce e sa che non tutti sono bruttisporchiecattivi e non tutti sono distanti dalle tesi di Panebianco): il Sud vota in massa per la Lega di Salvini che così potrebbe salvare l’unità nazionale (è scritto proprio così, non abbiamo aggiunto nulla);
7) SPERANZE PARTE SECONDA: il Sud, quello buono, quello che dice quello che dice Panebianco, fa un patto con il Nord buono e salviamo l’Italia (traduzione: continua la storia di questa Italia spaccata in due da 150 anni con una parte-colonia che ha da 150 anni la metà dei diritti, del lavoro, dei servizi, delle speranze del resto dell’Italia ma si è rassegnata e non si lamenta neanche più);
7) COMMENTO NOSTRO: se questi continuano così va davvero a finire che l’Italia finisce ma non alle condizioni e nelle modalità indicate da Panebianco…
Gennaro De Crescenzo
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 19 visitatori online
Utenti
20574 registrati
0 oggi
5 questa settimana
1437 questo mese
Totale Visite
12097266 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer