spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

SOLIDARIETÀ DUOSICILIANA (CON TROPPI "SCIACALLI") PDF Stampa E-mail
Risultatiimmaginiperalluvionecasteldaccia

SOLIDARIETÀ DUOSICILIANA (CON TROPPI "SCIACALLI"). Prima di pubblicare foto e video della bellissima serata di sabato per i nostri 25 anni neoborbonici, il nostro pensiero e le nostre preghiere non possono non andare alle vittime delle tempeste in Sicilia e nel resto dell'Italia con qualche riflessione. I giornali e le tv nazionali (e anche
locali, Mattino incluso) in questi giorni hanno fatto a gara ad associare le vittime siciliane ad una espressione: "abusi edilizi". Vecchia storia: prima di recuperare i corpi di quelle povere vittime (bambini inclusi), cancellando il tempo da dedicare al dolore o alla preghiera, qui al Sud arrivano telecamere e giudici a sparare sentenze definitive che si sintetizzano in genere in un solo modo: "è colpa loro". A Palermo oggi, come a Ischia o a Messina qualche anno fa. No, non è vittimismo: quella è l'accusa di chi si sente in colpa o è proprio colpevole se quell'ordine, in Veneto o in Trentino, magari, viene seguito e rispettato (dolore/solidarietà/inchieste/punizioni se le case siciliane come quelle venete non dovevano stare lì). E tutto questo potrebbe essere secondario se non diventasse roba concreta, politica e aiuti veri alle vittime (senza parlare dei"ritardi" negli spot per le donazioni). Da 150 anni lo stesso schema, allora: tutta colpa del Sud se il Sud sta male e non vale neanche la pena aiutare quelli che "costruiscono case abusive, vanno in giro senza casco, non timbrano i cartellini" ecc.ecc.ecc. (vero Giletti/D'urso/Vespa/Abete ecc.ecc.ecc.?). E ha ragione Pino Aprile con il suo nuovo libro: "L'Italia è finita". E io avrei aggiunto un altro sottotitolo: "Forse non è mai nata".
Gennaro De Crescenzo

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 34 visitatori online
Utenti
20473 registrati
0 oggi
6 questa settimana
1870 questo mese
Totale Visite
11823746 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer