spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

LETTERA ALLA DIRETTRICE DI “GRAZIA”: RISPETTO PER LA NOSTRA STORIA (PUBBLICATA IL 6/10/18) PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginipermariachiaradiborbonemariacarolina

LETTERA ALLA DIRETTRICE DI “GRAZIA” (SENZA GRAZIA VERSO LA NOSTRA STORIA E VERSO LE PRINCIPESSE DELLA REAL CASA DI BORBONE DUE SICILIE).  Gentile direttrice, una sua lettrice, sul n. del 23/9/18, scrive, tra “sorrisi e stizza”, a proposito delle dichiarazioni delle Principesse Maria Carolina e Maria Chiara di Borbone, fiere della loro storia, che dovrebbero leggere “qualche buon
libro di storia” perché i Borbone (con la “e” non con la “i”) “non avevano tradizioni” positive, che “mal-governavano” e che non conoscevano “efficienza e sviluppo economico” (dello stesso tono anche la sua risposta che sottolinea “il sottosviluppo e l’arretratezza” delle Due Sicilie). Mi dispiace, però, deludere entrambe e suggerire (ad entrambe) di leggere davvero qualche libro di storia ma più documentato e aggiornato di quelli che hanno diffuso “leggende nere” false e che arrivano (spesso senza colpe di chi le diffonde da oltre 150 anni) fino a quella lettera e alla sua risposta. “La tesi dell’arretratezza meridionale fu una tesi inventata dagli artefici dell’unificazione italiana di fronte ai loro fallimenti per la nascita di una Italia duale” (sono le parole in sintesi del famoso storico americano John Davis, 2014). Fino al 1860 i redditi, il pil, i livelli di industrializzazione e finanziari, la crescita demografica, i parametri relativi a medici, longevità, mortalità infantile o tenore di vita al Sud erano pari o superiori a quelli del resto dell’Italia e le differenze furono la conseguenza di una unificazione realizzata a vantaggio di una parte dell’Italia e a svantaggio dell’altra (V. Daniele, P. Malanima, S. Fenoaltea, C. Ciccarelli, L. De Matteo, S. Collet o V. Tanzi, già FMI, con i loro saggi tra il 2012 e il 2018). Altro che “isolate azioni illuminate”…  Senza entrare nel merito di una Napoli capitale mondiale della cultura con i Borbone (altro che “assenza di tradizioni”), certo è, invece, che (dati archivistici alla mano) fino al 1860 dal Sud non emigrava nessuno (mentre già si emigrava dal resto dell’Italia e dell’Europa) e che i trend erano tutti positivi e divennero negativi solo dal 1860 in poi fino ai drammatici e attuali dati di un Sud-deserto, come attesta l’Istat nel silenzio dei media. Nessun rimpianto, nessuna nostalgia e nessuna “beata ingenuità”, allora, ma solo i complimenti alle giovani principesse della Famiglia Reale Borbone Due Sicilie, fiere della loro storia che (senza “sorrisi” e senza “stizza”, senza mistificazioni “risorgimentalistiche” e senza più “leggende nere”) è storia di tutti i meridionali e anche di tutti gli italiani e spesso siamo noi a chiederci non “come sarebbe stato il Sud se vi avessero governato gli Asburgo” ma come sarebbe stata l’Italia se i Savoia avessero davvero unito l’Italia e non conquistato/colonizzato il Sud.
Cortesi saluti
Prof. Gennaro De Crescenzo
P.S. Mi ritenga a Sua disposizione per eventuali approfondimenti e/o confronti. 

AGGIORNAMENTI
La nota è stata correttamente pubblicata da "Grazia" sul numero del 6/10/18 e con un commento della direttrice nel quale si evidenziano la diversità delle vedute delle storie e la gravità dei problemi attuali del Sud.


< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 32 visitatori online
Utenti
20402 registrati
1 oggi
1 questa settimana
2004 questo mese
Totale Visite
11679387 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer