spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

UNA NUOVA PUNTATA DI “RENZI E I PRIMATI BORBONICI... PDF Stampa E-mail

Risultatiimmaginiperrenzipontegarigliano

UNA NUOVA PUNTATA DI “RENZI E I PRIMATI BORBONICI”: UN PASSO AVANTI (E UNO INDIETRO). Matteo Renzi si è recato in visita presso il Ponte borbonico sul Garigliano a Minturno con il ministro Delrio. Entrambi non sono nuovi a dichiarazioni relative ai primati
delle Due Sicilie. Delrio dichiarò già che “Napoli all’inizio dell’unificazione dell’Italia era una grande capitale europea con industrie più avanzate che altrove”. Idem per Renzi che ai sindaci della Campania ricordò tempo fa la leadership economica delle Due Sicilie. Questa volta i due hanno ricordato (in un video sul profilo di Renzi) che il Real Ferdinando fu “il primo ponte sospeso in Italia, in Europa, una ingegneria italiana straordinaria… la dimostrazione che ce la facevamo ai tempi dei Borbone”: un passo avanti e sorvoliamo sui riferimenti all’attualità e sulla ”italianità” di quel primato che italiano non era (sempre meglio, però, di quelli che considerano ancora “stranieri” i Borbone!). “Tutta campagna elettorale”, “lo ha detto solo per prendersi i voti”, dicono in tanti… Sarà pure vero ma, da Movimento Neoborbonico, da movimento culturale, possiamo anche ringraziare i "dichiaranti" per il contributo dato alla diffusione della verità storica e possiamo registrare un fenomeno culturale ancora più significativo se fossero solo elettoralistici i motivi di quelle dichiarazioni (vuol dire che pensano che dicendo quelle cose prendono consensi e voti…). Un passo indietro le dichiarazioni successive del Matteo nazionale “stanco” per quella visita sollecitata da più parti (nessuno di noi lo aveva invitato, noi e il ponte borbonico potevamo anche fare a meno della sua presenza). P.S. Il ponte borbonico “Real Ferdinando” sul Garigliano, è un ponte sospeso situato nei pressi dell'area archeologica di Minturno: fu costruito con il grande Ferdinando II di Borbone dall’ing. Luigi Giura. Fu il primo ponte sospeso in Italia a catenaria di ferro (secondo in Europa ma primo nell’Europa continentale). Famoso l’aneddoto che ne accompagnò l’inaugurazione/test con il Re che si pose (coraggiosamente) al centro della campata e ordinò il passaggio due squadroni di lancieri al trotto e addirittura di sedici traini di artiglieria. Le componenti metalliche (notizia significativa e più che mai attuale in tempi di “compraSud”) erano state prodotte nelle ferriere calabresi di Mongiana. In sintesi: un altro primato importante e dimostrativo delle capacità dei meridionali e di un governo (non italiano ma borbonico)
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 50 visitatori online
Utenti
20403 registrati
0 oggi
2 questa settimana
2005 questo mese
Totale Visite
11686516 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer