spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

ENNESIMA VERGOGNA-RAI: GIÙ LE MANI DA NAPOLI (E DAL NAPOLI) PDF Stampa E-mail



ENNESIMA VERGOGNA-RAI: GIÙ LE MANI DA NAPOLI (E DAL NAPOLI). Proteste da inviare alla Commissione Vigilanza Rai. Nel corso della trasmissione "Antidoping" condotta da Alessandro Antinelli su Rai Due (19/11/17), nel servizio "Regno di Napoli" sul
Napoli di oggi e degli scudetti del passato, per un terzo della puntata, è stato affrontato il tema dei rapporti tra camorra e squadra con notizie vecchie di 30 anni, senza alcun fondamento legale e cariche di illazioni, sensazioni e ipotesi e con riferimenti a inchieste mai avviate o che hanno escluso i sospetti avanzati seppure con tanti "il Napoli non c'entra", "i calciatori non c'entrano" (anche da parte di Leandro Del Gaudio del Mattino che all'epoca dei fatti del primo scudetto non era neanche maggiorenne). Che senso ha tirare fuori (in questi giorni con il Napoli primo in classifica) storie sui presunti misteri dello scudetto perso dal Napoli con il Milan nel 1988 con sospetti smentiti dagli stessi calciatori intervistati?
Che senso ha tirare fuori tabelle relative alle rapine subite dai calciatori napoletani quando la magistratura ha escluso altre ipotesi e le stesse rapine avvengono anche nelle altre città italiane? Che senso ha evidenziare (che scoop!) che "anche i camorristi tifano per il Napoli"? Perché non dedicare una puntata anche ai rapporti (accertati con condanne anche per i presidenti bianconeri) tra Juve e ndrangheta?
È normale che un servizio pubblico possa offendere così milioni di tifosi napoletani (in tanti stanno protestando sul web) con luoghi comuni e stereotipi in gran parte immotivati?
È così fastidiosa, per qualcuno, la possibilità che il Napoli possa vincere uno scudetto senza ombre e solo grazie ad una grande squadra e ad una grande (e sanissima) società?
Stiamo inviando, in tanti, mail di protesta alla Commissione Vigilanza Rai ("Antidoping del 19/11/17 ha offeso Napoli e il Napoli e chi vigila sulla Rai ha il dovere di intervenire").
fico_r@camera.it; lainati_g@camera.it; francesco.verducci@senato.it; anzaldi_m@camera.it; molea_b@camera.it

P.S. Secondo Enrico Testa, responsabile della trasmissione, il servizio era un omaggio a Napoli e chi non lo ha capito è "vittimista". Gli abbiamo risposto che di questi omaggi (con "camorra" obbligatoria anche se immotivata) non abbiamo più bisogno. Non ha replicato.

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 43 visitatori online
Utenti
20013 registrati
3 oggi
5 questa settimana
1666 questo mese
Totale Visite
11045358 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer