spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

CENERENTOLA E LA SUA SCARPETTA NEL PALAZZO REALE DI NAPOLI PDF Stampa E-mail

L'immaginepuòcontenere:1persona,spazioalchiuso

CENERENTOLA È NAPOLETANA E "SU QUESTE SCALE HA PERSO LA SUA SCARPETTA". LETTERA APERTA ALLA DIRETTRICE DEL PALAZZO REALE DI NAPOLI. Gentile direttrice, da anni, nelle mie

pubblicazioni e nei convegni ai quali partecipo, divulgo con grandi consensi un messaggio sulla base degli studi di uno dei più grandi esperti di letteratura napoletana e barocca (il prof. Michele Rak) di cui mi onoro di essere stato allievo: la versione occidentale conosciuta in tutto il mondo della favola di Cenerentola fu scritta nel Seicento e in una meravigliosa lingua napoletana da Giambattista Basile (Lo cunto de li cunti, La gatta cenerentola, Prima Giornata, Sesto Trattenimento, 1634-1636). Solo successivamente fu ripresa da Perrault, dai Grimm, da Rossini e dalla stessa Disney. Quando Basile, allora, immaginò quella ragazza e quella scarpetta perduta in quella magica notte di tanto tempo fa, da frequentatore della corte vicereale, pensava, probabilmente, allo scalone del Palazzo Reale di Napoli, del suo e del nostro Palazzo Reale. Eppure, da circa 4 secoli, nessuno, sotto quelle scale (più o meno le stesse di oggi), nessuno ha mai collocato una piccola targa con una piccola ma importante didascalia: "Su queste scale Cenerentola ha perso la sua scarpetta". Quella targhetta potrebbe essere ancora preziosa magari per una ulteriore valorizzazione di uno dei siti più importanti di Napoli e magari anche per il futuro dei nostri ragazzi alla ricerca di radici e orgoglio.
Ci ritenga a Sua (gratuita) disposizione per ulteriori approfondimenti e per l'organizzazione di un eventuale evento legato al tema (FONTE: G. De Crescenzo, Napoli. Storia di una città, Napoli, 2007)
Napoli, 7 maggio 2017
Prof. Gennaro De Crescenzo

AGGIORNAMENTO
Migliaia le adesioni
al nostro "progetto" sui social e fuori dai social... e intanto

IL NOSTRO PROGETTO SU CENERENTOLA E IL PALAZZO REALE DI NAPOLI, STORIA, LETTERATURA, RADICI E ORGOGLIO SU TELENORBA venerdì 12 maggio dalle ore 16.15 (Digitale, Sky e diretta streaming) con Michele Cucuzza. PINO APRILE e il prof. MICHELE RAK (Università di Napoli, Palermo e Siena), uno dei più grandi esperti della letteratura napoletana e della cultura barocca. “Saperrite donca che era na vota no prencepe vidolo, lo quale aveva na figliola accossì cara che no vedeva ped autro uocchio… Pazzo è chi contrasta
co le stelle”.

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 85 visitatori online
Utenti
19917 registrati
0 oggi
3 questa settimana
2114 questo mese
Totale Visite
10904370 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer