spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Real Esercito arrow Gli eroi Borbonici delle Due Sicilie arrow Luigi Capecelatro

Luigi Capecelatro PDF Stampa E-mail

Luigi Capecelatro

Napoli 2/5/1802- Napoli 9/6/1892

Tenente Colonnello

Appartenente ad una famiglia storica del regno, fu ammesso nelle guardie del corpo a cavallo a 19 anni.

Durante la campagnia di Sicilia del 1848-49 si distinse per coraggio e valore ottenendo la croce di diritto di S.Giorgio e la medaglia d'oro.

Il I maggio 1860 fu promosso tenente colonnello.

L'11 settembre condusse il proprio corpo a Capua.

Il 1 ottobre fu ferito gravemente nell'assalto alle barricate a S.Angelo e fu il primo quel giorno a gridare "Viva 'o Rre".

Nel diario inedito del 14? Cacciatori che era di riserva e si apprestava a raggiungere la prima linea, l'anonimo autore racconta che il colonnello adagiato su di una barella, per non creare sconforto nei soldati che si recavano al fuoco nemico e per esortarli al combattimento, con uno sforzo si alzò dalla barella e più volte gridò "viva 'o Rre", incitando quei bravi e gloriosi militari.

Il Re volle visitarlo e gli consegnò personalmente la croce di cavaliere di S.Ferdinando del Merito.

Nonostante le gravissime ferite riportate, la forte fibra del colonnello ebbe la meglio e dopo una lunga convalescenza rientrò in famiglia, non aderendo nell'esercito italiano, morì a Napoli alla bella età di novant'anni.

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 46 visitatori online
Utenti
20382 registrati
0 oggi
1 questa settimana
1711 questo mese
Totale Visite
11619219 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer