spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Real Esercito arrow Gli eroi Borbonici delle Due Sicilie arrow Domenico Bozzelli

Domenico Bozzelli PDF Stampa E-mail

Domenico Bozzelli

Castel di Sangro 5/8/1814 - Ponte sul Garigliano 2/11/1860

Capitano

Sul vecchio ponte in ferro che unisce le due rive del Garigliano, e che un tempo non lontano, fu un vanto dell'ingegneria borbonica ed ora giace abbandonato al vandalismo più spietato, non c'è neanche una piccola lapide che ricordi il sacrificio di Matteo Negri e del capitano Domenico Bozzelli.

Eppure costoro morirono onoratamente difendendo una patria ed un giuramento, uomini d'onore, lasciati nel limbo del anonimato, ma che Italia hanno fatto?

Domenico Bozzelli era nato in una famiglia di umili origini, sembrava destinato a vestire l'abito talare, ma a ventanni cambiò idea e si arruolò volontario nell'esercito di Sua Maestà il re Ferdinando II, fu assegnato al 5 cacciatori.

Dop 14 anni di carriera subalterna giunse ad essere promosso alfiere al 13 Lucania, il 10 marzo 1849.

Dopo la campagna di Sicilia, dove aveva meritato la medaglia d'oro di I classe, fu promosso I tenente al 6 Cacciatori.

Il 2 novembre l'esercito borbonico incalzato dal bombardamento della flotta sarda iniziò il ripiegamento verso Gaeta.I piemontesi attaccarono in forze i soldati napoletani, presso il ponte sul Garigliano,per poterli prendere alle spalle, oltre il mare, ma sulla riva destra del fiume era rimasto, nonostante l'ordine di ritirarsi, Domenico Bozzelli, con due compagnie, esse impedirono il passaggio del fiume per un'intera giornata, e non avendo ottenuto l'onore delle armi da un nemico che non sapeva riconoscere l'eroismo e l'onore se non quando la cosa interessava le sue truppe, preferirono soccombere tutti seguendo l'esempio di coraggio dato dal capitano Bozzelli.

Onore ai nostri eroi

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 27 visitatori online
Utenti
20436 registrati
1 oggi
8 questa settimana
2155 questo mese
Totale Visite
11757751 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer