spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow AL COMUNE DI NAPOLI INCAPACITA' E PREFERENZE AL NORD

AL COMUNE DI NAPOLI INCAPACITA' E PREFERENZE AL NORD PDF Stampa E-mail
Dal nostro amico, parlamentare duosiciliano, Angelo Forgione riceviamo e pubblichiamo questa lettera denuncia del comune di Napoli che mostra tutta la mala gestione e la sudditanza al nord dei nostri amministratori cittadini.

Carissimi,

come rappresentante del Parlamento delle Due Sicilie, ho esternato il mio disappunto per i 50.000 euro che il Comune di Napoli pagherà ad una società piemontese per l'organizzazione dei lavori del Piano di Gestione UNESCO.

 Il giorno 03/ott/2010, alle ore 19.11, V.A.N.T.O. ha scritto:

COMUNICATO STAMPA

 

"PARADOSSALE: IL COMUNE "COMPRA" IL PdG UNESCO!!!"

(e parte dei soldi vanno in Piemonte)


A seguito dell'incontro avuto a Palazzo "San Giacomo" in merito alla questione "Piano di Gestione" da fornire all'UNESCO, si è evinto il paradosso: saranno in buona sostanza i contribuenti a pagare la redazione del documento affinchè Napoli non venga depennata dalla lista dei patrimoni dell'umanità a Febbraio 2011.

Il Comune di Napoli verserà all’Unesco un totale di 200.000 euro per la redazione del “Piano di Gestione” che l’Unesco stesso chiede con insistenza come requisito fondamentale per non escludere Napoli. Vale a dire che l’Unesco lo chiede e, dal momento che non lo ottiene, se lo scriverà da solo previo compenso. 150.000 euro serviranno per pagare gli esperti dell’Unesco mentre altri 50.000 euro andranno ad una società piemontese che si occuperà dell’organizzazione dei lavori.

Cittadini quindi sin qui all’oscuro della situazione, ma una volta che la nostra protesta ha portato a conoscenza del problema, si è scoperto che i soldi pubblici finiranno in gran parte allo stesso ente internazionale che lo richiede che provvederà quindi a fare il lavoro che competerebbe ai tecnici del Comune di Napoli.

In qualità di Presidente del Movimento V.A.N.T.O., organizzatore insieme al Comitato civico di Portosalvo della protesta delle associazioni unite, esprimo il totale disappunto per lo sperpero di soldi che si sarebbero risparmiati se l’amministrazione si fosse mossa per tempo e nelle modalità indicate.

Altresì, in qualità di rappresentante per la città di Napoli del Parlamento delle Due Sicilie, ritengo grave che una parte di questi soldi prendano la via del Piemonte.

Angelo Forgione - Movimento V.A.N.T.O.

(Valorizzazione Autentica Napoletanità a Tutela dell'Orgoglio)

Responsabile per la città di Napoli del Parlamento delle Due Sicilie

cell. 389.78.55.832

 

 

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 54 visitatori online
Utenti
20148 registrati
0 oggi
3 questa settimana
1411 questo mese
Totale Visite
11281633 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer