spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow politica sì politica no

politica sì politica no PDF Stampa E-mail

Da Germano riceviamo e pubblichiamo l'allegata lettera che verte sul tanto dibattuto impegno politico dei Neoborbonici, con adeguata risposta.

Caro Germano, è naturale che un movimento culturale realmente innovativo tenda a sfociare nell'agone politico. I tempi sono effettivamente maturi per la domanda di tutela che i cittadini del Sud, oppressi ed umiliati, sentono forte nei propri cuori. Purtroppo i tempi non sono altrettanto maturi per offire loro quello che chiedono. Ormai la politica è simile ad un'attività economica che miete successo in proporzione agli investimenti fatti.

La nostra associazione è grande soprattutto nelle idee perché amministra esigue risorse che le consentono solo di sopravvivere. Con quali mezzi allestire stand in tutto il Mezzogiorno per la raccolta firme, informare la massa dei meridionali di ciò che si ha intenzione di fare, competere con il clientelismo che è l'arma purtroppo vincente verso la stragrande maggioranza degli elettori del Sud? Altre forze, nate apparentemente all'improvviso (come la Lega Nord), hanno trovato appoggio nella piccola e media industria locale, anche perché erano sostanzialmeente funzionali al sistema (vedi l'imposizione di un federalismo esiziale per il Sud).

Non è quindi la cattiva volontà o l'ignavia a trattenerci ma la presa di coscienza della reale situazione . Essa non ci fa rinchiudere nell'aureo nostro passato ma ci dà la determinazione per stare in agguato con la speranza di scorgere un'opportunità da cogliere per svegliare, una volta per tutte, i popoli meridionali.

Stai all'erta assieme a noi perché tutto potrebbe cambiare prima di quando pensiamo…

 Lettera arrivata:

Quando ci sarà un partito fatto di persone oneste come voi e come ce ne sono qui al sud che possa avere un peso a livello nazionale e possa far valere i nostri diritti in parlamento?  Perché non stiliamo un programma e se non per queste elezioni non proviamo a costruire qualcosa per le prossime? Si potrebbe cominciare una raccolta di firme nelle città più grandi del sud per testare quanto favore ci sarebbe attorno ad un iniziativa del genere. Dovremmo tentare di essere presenti in modo più costante sul territorio e farci sentire con proposte precise e concrete per migliorare le condizioni delle noste terre Ora e non tra qualche decennio quando "forse la gente sarà pronta".  Quello che voi NeoBorbonici avete fatto e continuate a fare è un opera davvero meritoria, ma ora bisognerebbe affiancare alla battaglia culturale una vera e propria battaglia politica che punti a mandare in parlamento dei nostri VERI rappresentanti dei quali la nostra gente possa fidarsi, e non rappresentanti delle varie "leghe Sud" che poi sono prolungamenti di altri partiti e magari di partiti come la lega nord; tra l'altro capeggiate da personaggi non molto raccomandabili. Credo che i tempi siano maturi per un progetto del genere e che non si possa aspettare ancora molto...e sono certo che con un retroterra culturale come quello che voi avete costruito e definito gettando delle basi importanti, si possa ora guardare al futuro cercando di convincere il nostro popolo che se la grandezza fu possibile una volta potrebbe esserlo ancora e che dipende solo da noi e dalla nostra forza nel crederci. Il passato non ci deve però imprigionare, dobbiamo ricordare il passato solo per trovare in esso dei motivi per continuare a sperare, e per progettare un futuro nuovo che ci liberi dal peso dei pregiudizi. Mettiamo in campo idee nuove che tengano il passo con un mondo che è in continua metamorfosi.

 

Vi saluto sperando che possa davvero crescere un'onda positiva che faccia ritornare la fiducia a questo popolo ormai disperato.

 

 

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 30 visitatori online
Utenti
20225 registrati
0 oggi
3 questa settimana
1558 questo mese
Totale Visite
11368063 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer