spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

NON COMPRIAMO PIU' LIBERO PDF Stampa E-mail

Su Libero del 20 febbraio ben 4 pagine (compresa la prima) erano dedicate a “Napoli macabra” e ai “morti come rifiuti” della città partenopea. Il servizio non è il primo a segnalare l’attenzione particolare che il quotidiano diretto da Vittorio Feltri riserva in genere ai napoletani e ai meridionali. Al di là di critiche giuste e sacrosante rivolte ai “nostri” politici e che gli scriventi non possono che condividere, ci lascia perplessi  

e amareggiati la ricerca sistematica del “mostro” da sbattere in prima pagina purché abbia l’accento calabrese o pugliese. E non può bastare la premessa che molti degli articolisti utilizzano puntualmente: “Sono di origini meridionali, però…”. Nel caso in questione si riferisce pure di bare che la camorra riutilizzerebbe per farne trucioli da vendere poi alle nostre pizzerie. La camorra riciclatrice di casse da morto con gli interessi internazionali che tutti gli riconoscono? Quello che possiamo notare, invece, è che non si è dato lo stesso rilievo (4 pagine!), in questi tragici giorni, al ruolo che il gruppo Fibe-Impregilo (società, pare, tutt’altro che campana, ma alquanto legata alla zona di Torino) ha avuto nella questione-rifiuti: 800 milioni di euro per non produrre “eco-balle”, per non creare impianti di CDR e (al di là di proteste e carenze locali) per non costruire inceneritori. Non è stato dato lo stesso spazio neanche all’inchiesta che ha condannato quattro veneti per avere sversato illegalmente rifiuti tossici nelle campagne del casertano o alla notizia dei coloranti di Cengio scaricati a Pianura: solo due dei tantissimi casi a dimostrare che le nostre discariche sono piene anche di scarti dannosi e nocivi provenienti da fabbriche collocate oltre il Garigliano. Per questo e per tanti altri motivi invitiamo semplicemente i già pochi lettori di Libero di Napoli, della Campania e del Sud a non comprare più un giornale che, evidentemente, non ci ama…

COMUNICATO STAMPA DEL 22-2-08

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 62 visitatori online
Utenti
20020 registrati
2 oggi
12 questa settimana
1673 questo mese
Totale Visite
11055201 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer