spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Replica a Mosca- del Core

Replica a Mosca- del Core PDF Stampa E-mail
Non concordo con te riguardo alla tangenziale di Napoli (il traffico che c'e' sul grande raccordo anulare e sulle varie tangenziali di Milano e' spaventoso, nulla rispetto alla nostra tangenziale, inoltre la nostra tangenziale e' molto ben tenuta a mio parere, e se pagare il transito serve a tenerla cosi', per me va piu' che bene. Io sono per lavoro a Genova e sono stato in altre citta' d'Italia che non hanno nemmeno un'autostrada decente, es. Genova). Non concordo con te neanche riguardo l'alta velocita. Di segiuto ti riporto alcune note scaricate dal sito ufficiale di trenitalia, riguardo lo stato di avanzamento dei lavori:

"Roma - Napoli
In attività da dicembre 2005

La linea si sviluppa per 204,6 km attraversando il territorio di 61 comuni.
E' collegata alla rete storica Roma-Cassino-Napoli attraverso 3 interconnessioni a Frosinone nord, Cassino sud e Caserta nord.
Oltre 195 km di linea sono stati aperti al pubblico nel dicembre 2005, utilizzando per gli ultimi 18 km fino a Napoli Centrale la linea esistente attraverso il nuovo collegamento di Gricignano. Si tratta della prima linea AV/AC in Europa ad utilizzare per la circolazione e il segnalamento dei treni il sistema a standard europeo ERTMS, che garantisce l'interoperabilità tra le linee AV dei diversi Paesi.

Sugli ultimi 18 km verso Napoli sono in corso i lavori per le opere civili e per le opere finalizzate all'integrazione con il sistema dei trasporti campano (Stazione Napoli Afragola, variante alla linea esistente Cancello-Napoli e prolungamento della Circumvesuviana fino alla nuova stazione).

I lavori attualmente hanno raggiunto un avanzamento complessivo di circa 78% pari a circa 648 milioni di euro. Verso sud la nuova linea AV/AC Roma-Napoli, sarà collegata con:

la linea Monte Vesuvio, che prolunga l'AV/AC verso il sud e prosegue verso la Salerno-Battipaglia-Reggio Calabria con una fermata nella nuova stazione Napoli Afragola.
il Corridoio Adriatico Foggia-Bari.
La linea che collega l'AV/AC con il corridoio adriatico sarà incrementata anche con la costruzione di nuove stazioni.

Bologna - Firenze
In corso l'elettrificazione della linea al 92% in galleria

La linea si sviluppa per 78,5 Km - di cui 73,3 in galleria - e attraversa il territorio di 12 comuni.

L'interconnessione con la linea esistente è realizzata a San Ruffillo ed è funzionale principalmente all'instradamento dei treni merci sulle linee esistenti lungo le direttrici del nodo bolognese.

Attualmente l'avanzamento complessivo dei lavori ha raggiunto l'85%, pari a 3.413 milioni di euro .
Lo scavo delle gallerie di linea è terminato e sono in corso le rifiniture e l'elettrificazione.
Le opere di inserimento socio- ambientale sono quasi completamente concluse e sono in corso adeguamenti alle nuove normative per la sicurezza in galleria del 2006. Nei cantieri lavorano circa 1.580 persone.


Milano - Bologna
Realizzata per oltre l'84%

La linea si sviluppa per 182 km attraversando il territorio di 42 comuni. L'integrazione con la linea esistente sarà realizzata con otto interconnessioni che assicureranno l'interscambio funzionale fra la nuova linea e la rete esistente a servizio del traffico passeggeri e merci: Melegnano Piacenza Ovest, Piacenza Est, Fidenza, Parma, Modena Ovest, Modena Est Lavino.

A maggio 2005 è stata attivata l'interconnessione di Melegnano per una migliore gestione e distribuzione del traffico sulla linea esistente, permettendo di migliorare gli standard di puntualità dei treni.

Nel settembre 2006 è stato attivato il tratto Modena est-Lavino funzionale al traffico merci sulla linea esistente.

Attualmente l'avanzamento complessivo dei lavori ha raggiunto l' 84% pari a 4.484 milioni di euro e gli occupati sono circa 1.750.


Torino - Milano
Da febbraio 2006 in attività tra Torino e Novara

La linea si sviluppa per 125 km attraverso il territorio di 40 comuni.
E' collegata alla rete esistente con quattro interconnessioni di cui due terminali (a Torino Stura e a Milano Certosa) necessarie per connettere le nuove linee alla rete cittadina e tre intermedie che consentiranno la fermata e l'instradamento dei treni veloci passeggeri sulla linea storica e svolgeranno un ruolo strategico nel trasporto merci.

Il 10 febbraio 2006 sono entrati in esercizio gli 85 km di collegamento tra Torino e Novara.

Sul tratto Novara-Milano i lavori procedono per l'attivazione nel 2009 Sul tratto Novara-Milano i lavori procedono a pieno ritmo e l'avanzamento ha raggiunto il 62% pari a circa 1.347 milioni di euro. Nei principali cantieri aperti lavorano circa 2.480 persone.

Tra le opere in realizzazione la stazione Milano-Fiera per la fermata dei treni AV/AC a servizio del polo fieristico. La stazione è attualmente in corso di realizzazione con l'obiettivo di concludere i lavori parallelamente alla conclusione della linea AV.".


Comunque non voglio elencare tutto quello che di bello e di brutto c'e' a Napoli e nel meridione, non e' facendo queste considerazioni che si fa qualcosa. Nella precedente mail, ho scritto delle cose che si stanno o si sono gia' fatte in Campania, solo perche' questo potesse aiutare a non demoralizzarsi e ad investire nel proprio territorio per migliorarlo. Un ultimo appunto, riguardo alla raccolta differenziata dei rifiuti. Io vivo nella periferia Nord di Napoli ed anche da me, vista la scarsa densita' abitativa(vivo in campagna), non ci sono i contenitori per la raccolta differenziata, ma io accumulo la spazzatura, differenziandola in casa, e poi quando c'e' bisogno, vado nel comune piu' vicino dove ci sono i contenitori per la differenziata e la butto. Altro punto, io credo che noi dovremmo smetterla di confrontarci con le altre citta' italiane....nel senso che dire che se ci sono le cicche per strada a Milano o Roma, allora e' normale che ci siano anche a Napoli, non mi sembra molto giusto. Gli italiani, senza distinzione di area geografica, sono considerati degli incivili, in tutti gli stati europei solo per parlare di chi ci e' piu' vicino, ma potremmo dire lo stesso, riguardo la reputazione che dell'Italia ha uno statunitense, un canadese, un giapponese. Il confronto con le altre citta' d'Italia non puo' fare altro che renderci mediocri quanto loro. Noi dovremmo confrontarci ed assumere modelli di civilta' da metropoli, quali Londra, Lisbona, Madrid, ecc. Un ultimo appunto riguarda il fatto di considerare che Napoli ed il meridione restino belli indipendentemente dai continui scempi che in essi si verificano. Incendi boschivi, abusivismo edilizio, spiagge sporche e maltenute(a Napoli soprattutto). Le bellezze che ci ha dato la natura e quelle architettoniche, che ci hanno regalato i nostri avi, vanno curate preservate,e occorre continuare a costruire cose belle ed armoniose(la provincia di Napoli e credo ditante altre citta' non e' un esempio di costruzione arminiosa). Quanto ti scrivo non vuole essere in contrapposizione alla tua mail, ma solo una occasione di discussione. Abbiamo nel nostro meridione tutto quello che basta per vivere bene ed in manira dignitosa, noi come cittadini possiamo fare qualche piccola cosa per iniziare a godere di quello che il nostro territorio ci offre ma che spesso noi stessi degradiamo. Impegnamoci di piu' nel rispetto delle regole e difendiamo la nostra terra non solo con le parole, ma anche con i piccoli gesti (es. fare la raccolta differenziata, non buttare immondizia carte e sigarette per strada). Se imboccheremo questa strada, e sono certo che prima o poi questo succedera', potremo finalmente liberarci dai problemi che ci opprimono, e diventare la punta di diamante di questo paese. Io sono molto fiducioso, e mi auguro che anche in te alberghi la mia stessa sensazione. Attendo una tua replica. Ciao


< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 25 visitatori online
Utenti
20308 registrati
0 oggi
7 questa settimana
1690 questo mese
Totale Visite
11483134 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer