spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Antonio Montesano

Antonio Montesano PDF Stampa E-mail

Gentilissimo Antonio ed associati,

da quanto ho potuto capire dalla sua gradita lettera, deve essere giovane perciò un pò inesperto in storia e in politica. Mi permetto perciò, se lei me lo consente, di aggiornarla su alcuni fatti che mi hanno indotto a scrivere al Movimento.

Da 146 anni, cioè dall’unità d’Italia chiamata anche “risorgimento” che il popolo meridionale viene sistematicamente buggerato dai politici dell’arco costituzionale, a favore del nord sempre più ricco.

Da 146 anni che si sta cercando di smembrare la popolazione in due-tre fazioni; (dividi ed impera, così dicevano i romani, così sta facendo lei.) Già nell’800 il Depretis, esponente della sinistra democratica, litigava col Crispi chiaramente di destra, ma le poltrone restavano immutate – in mezzo c’erano i nostri antenati onesti!

Da 146 anni, dopo la creazione della bandiera tricolore (di chiara matrice massonica), che il nord succhia, attaccato alla mammella della mamma meridionale, attraverso finanziamenti a medio e lungo termine ed a fondo perduto, attraverso progetti di deindustrializzazione del sud approvati da politici di destra e di sinistra, attraverso gli assorbimenti di banche quali il banco di Sicilia il banco di Napoli da parte di grosse banche del nord complici sempre la destra e la sinistra. E io pago!

 Il tricolore, infatti, rappresenta tre categorie di italiani:

-Gli onesti (sono coloro che producono reddito ma pur chiedendo una  qualsiasi legittima e dovuta contropartita allo Stato, non vengono ascoltati – anzi…) -I grandi mariuoli (sono la cerchia di grossi industriali ivi compresi Zegna, Agnelli Cerruti, Berlusconi ecc., ecc., ecc.,  e i vari politici succhia-sangue a tradimento). -I traditori – sono quei meridionali seguaci di Garibaldi (egli infatti promise terre ai contadini – diede in compenso, ai medesimi, solenni legnate) - molti politici attuali che in nome di un’ideologia, in fase elettorale vendono bolle di sapone e dopo fanno l’opposto delle loro promesse;  tutti coloro, sempre meridionali, che vedono gli industriali del nord Italia come santi da venerare. Tra i traditori sono inseriti: F. Crispi, siciliano, preparò l’impresa dei mille, il De Sanctis, docente presso la Nunziatella (allora sotto i Borbone) divenne attivista antiborbonico, Liborio Romano borbonico prima dell’unità, antiborbonico dopo l’unità. Tutti i politici attuali che succhiano voti ai meridionali creduloni per poter fare i propri comodi – tra questi anche Bassolino e suoi predecessori. E moltissimi altri ancora.

E noi siamo in mezzo caro Antonio.

A proposito di tricolore, consiglio di leggere la lettera di  Edoardo Spagnuolo, della quale riporto alcune righe.

…È con il tricolore che è stato permesso che centinaia di migliaia di giovani morissero inutilmente nelle due catastrofiche guerre mondiali di cui lo stato risorgimentale ha gratificato l'Italia. Il tricolore è storicamente un simbolo di odio: di odio contro la civilizzazione cristiana d'Italia e di odio contro il retaggio civile e culturale del Sud.

Ovviamente il sacrificio di tanti giovani meridionali morti in nome dello stato tricolorato va rispettato e onorato.

In quanto a serietà ne ho regalata a tutti coloro che ho incontrato in tutti i momenti della mia vita sia al Nord che al Sud, ed ho ancora la forza di venderne moltissima, nonostante l’età e gli acciacchi.

Cordiali saluti con Forza e Onore

Lucand

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 62 visitatori online
Utenti
20310 registrati
0 oggi
0 questa settimana
1692 questo mese
Totale Visite
11488962 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer