spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Dichiarazione dell'MPA su Garibaldi

Dichiarazione dell'MPA su Garibaldi PDF Stampa E-mail

Garibaldi un eroe? Solo un colonizzatore

Giuseppe Garibaldi un Nemico del Sud

Mentre si avviano in pompa magna i festeggiamenti per ricordare il presunto eroe di Caprera noi del Sud e della Sicilia in particolare, piangiamo ancora le conseguenze di quella tragica annessione di centocinquanta anni fa costata la vita a milioni di meridionali e compromesso il futuro di tante generazioni per via di una colonizzazione selvaggia che dura ancora.

Al Senato della Repubblica italiana si celebrano in questi giorni i duecento anni dalla nascita di Giuseppe Garibaldi, avviando così i festeggiamenti per l'Unità d'Italia del 2011 per i centocinquantanni dell'Unità d'Italia.

Lo diciamo con franchezza: a questo coro retorico del mito di Garibaldi noi del Movimento per l'Autonomia non ci uniamo perché crediamo che esso sia fondato su un grande imbroglio e una grande ipocrisia.

Fino all'anno precedente il 1860 il Sud del Paese era più ricco, prospero e solido del Nord; il prodotto interno lordo del Sud era di gran lunga superiore e le riserve auree del Regno di Napoli rappresentavano da sole quasi il 70% del totale italiano.

Per i meridionali e i siciliani in particolare, infatti, da Garibaldi in poi, con la falsa epopea dello sbarco a Marsala e della finta vittoria di Calatafimi ha avuto inizio la colonizzazione culturale ed economica delle nostre terre, un progetto cinico e spietato che ancora continua sulle pelle di oltre venti milioni di persone che vivono nel Sud in una condizione di sofferenza, ben diversa da quella opulenta del resto del paese.

Sveliamo la verità storica che tutti sanno e che pochi ammettono: quella del Regno delle Due Sicilie fu una vera e propria annessione, realizzata col sangue, col saccheggio, con milioni di persone costrette a emigrare, in cui le ricchezze del Sud furono il bottino di guerra della grande industria e dei poteri forti e massonici del Nord.

Delle due l'una: o Garibaldi non sapeva nulla del fatto che in suo nome venivano perpetrati massacri e torture e dunque non era affatto quell'eroe, quel mito che la storiografia ufficiale ci ha conculcato oppure il cosiddetto "eroe dei due mondi" era solo un barbaro assassino e un predone delle ricchezze del popolo meridionale.

In entrambi i casi non siamo certo di fronte a un eroe, ma un miserevole mercenario al servizio di un lucido disegno di sfruttamento delle terre meridionali e siciliane in particolare.

Di queste cose noi siamo convinti perché della ridicola epopea garibaldini portiamo ancora i segni: la Sicilia è la regione più povera di quella europee, il Sud in generale arranca e soffre la competizione e tutti gli indicatori ci dicono che il dualismo tra Nord e Sud è destinato ad accrescersi.

Riteniamo infatti che alla necessaria unità formale del Paese non sia mai seguita l'altrettanto doverosa azione politica e di governo in grado di realizzare l'effettiva unione delle comunità.

Il valore di Nazione unita oltre che geografica, amministrativa, legislativa e politica deve anche essere soprattutto economica, sociale e di reali opportunità.

Per questo gli anni che ci separano dal 2011 riteniamo debbano essere connotati da una nuova visione del Mezzogiorno e dell'intera Nazione con impegno straordinario e oramai indefettibile: a noi meridionali spetta l'impegnativa responsabilità di rendere efficace questo nuovo corso, se mai verrà.

edoardo spagnuolo

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 41 visitatori online
Utenti
20403 registrati
0 oggi
2 questa settimana
2005 questo mese
Totale Visite
11684179 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer