spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Richiesta ai Neoborbonici.

Richiesta ai Neoborbonici. PDF Stampa E-mail
Cari Neoborbonici,
è venuto il momento di far sentire la nostra voce "colà dove si puote ciò che si vuole".
Come? INONDANDO il Palazzo di e-mail contenenti la richiesta sotto riportata e che a suo tempo in tanti inviarono insieme a me.
Penso che sia il caso di riproporla per due motivi:
1) REPETITA IUVANT;
2) lorsignori DEVONO conoscere l'esistenza del Movimento Neoborbonico.

Ma attenzione! la richiesta non va inviata come allegato, bensì come messaggio; altrimenti non verrà letta (già sarà un miracolo se leggeranno l'e-mail così come si presenta).
Raccomando a tutti, una volta che si sia provveduto a copiare il documento sul proprio computer, di compilarlo scrupolosamente nelle parti inerenti ai dati personali.
Inutile dire che più saremo, più forte faremo sentire la nostra voce.

P. S.
Poiché sarebbe mia intenzione inviare un simile documento facendo seguire alla mia firma la dicitura: "Movimento Neoborbonici", chiedo ai dirigenti dello Stesso di autorizzarmi a fare ciò; e contestualmente chiedo a tutti coloro che intendono aderire all'iniziativa di comunicarlo a un responsabile del Movimento (magari a Fiore Marro), al fine di poter stabilire una data per un eventuale invio in blocco delle singole e-mail (bisogna creare un effetto-valanga).
In attesa di riscontro, invio cordiali saluti.
Gabriele Falco
 
e- mail della Presidenza del Consiglio dei Ministri:
 
urpdie@governo.it
 
  Testo del documento da inviare:

 
 Al Presidente del Consiglio
Palazzo Chigi - Piazza Colonna, 370 - 00187 ROMA
 
OGGETTO: RICHIESTA RIDUZIONE STIPENDI POLITICI E SOPPRESSIONE LORO PRIVILEGI.
 
Il sottoscritto NOME COGNOME, residente a CITTA', CAP, PROVINCIA VIA / PIAZZA / ALTRO, NUMERO CIVICO,
                                          consideratoche:
1.     l'economia italiana è caratterizzata da un cronico e preoccupante malessere che negli ultimi anni è andato sempre più accentuandosi;
2.     il debito pubblico e le continue manovre finanziarie per riassestare il bilancio dello Stato vanno a incidere pesantemente sui cittadini, la maggior parte dei quali non ha un reddito in grado di limitare in qualche modo il forte disagio derivante dall'attuale costo della vita;
3.     l'evasione fiscale dei più aggrava tale situazione negativa, determinando il progressivo indebolimento economico  di coloro i quali (e sono i più) percepiscono un reddito fisso e vedono perciò diminuire sempre più il proprio potere d'acquisto ed aumentare il carico dei sacrifici imposti dalla congiuntura economica negativa;
4.     nel nostro Paese esiste un considerevole numero di persone che "godono" pensioni le quali non garantiscono una sopravvivenza dignitosa, e che un'altra grande fascia di popolazione è composta da lavoratori precari, da disoccupati e da quelli che eufemisticamente vengono definiti "meno abbienti";
5.     le risorse destinate a Servizi fondamentali come la Sanità e la Scuola (veri indicatori di un'effettiva democrazia all'interno delle cosiddette "società civili") spesso risultano insufficienti, determinando così la negazione e il fallimento di quel "welfare state" che è stato il fiore all'occhiello delle più avanzate democrazie europee del secondo dopoguerra;
6.     la politica assorbe una grandissima fetta delle nostre risorse, spesso in maniera ingiustificata, contribuendo al diffondersi di ingiustizie sociali e malcostume;
7.     i compensi dei politici a tutti i livelli risultano (tra stipendi, rimborsi, diarie, esenzioni e privilegi non di rado inconcepibili) sproporzionati e ingiusti, nonché ingiuriosi nei confronti di chi, pur lavorando assiduamente e pesantemente, in un anno non riesce a portare a casa un reddito capace di eguagliare quello che detti politici (soprattutto parlamentari e consiglieri regionali) incassano in un mese;
8.     di fronte a negative congiunture economiche e macroscopiche disuguaglianze di reddito tra i cittadini i politici degni di tale nome dovrebbero provvedere a far sì che le stesse fossero se non superate almeno attenuate; non solo con manovre "correttive" che finiscono per penalizzare la popolazione, ma anche con un doveroso e moralmente corretto comportamento esemplare, come quello di decurtare il proprio stipendio, in maniera tale da mostrarsi solidali con i cittadini che affrontano enormi sacrifici e in non pochi casi sono costretti a indebitarsi al solo scopo di sopravvivere;
9.     la politica innanzi tutto è e deve essere un servizio reso alla Nazione e alle  Comunità in Essa esistenti;
10.  il benessere di un Popolo dipende soprattutto dalla cooperazione, dalla solidarietà e dal contributo di tutte le categorie che lo compongono (non ultima quella dei politici di ogni ordine e grado);
 
tutto  ciò  considerato,
e  rispettosamente  sottoposto  alla  cortese  attenzione  delle S. V.,
 
CHIEDE
che venga presa in considerazione la possibilità di ridurre gli emolumenti corrisposti ai politici italiani di ogni ordine e grado e di abolire qualsiasi privilegio connesso alle varie cariche politico-amministrative.
In maniera particolare, chiede che vengano soppressi quei privilegi di cui si continua a godere anche quando non si ricoprono più determinate cariche politico-istituzionali.
 
LUOGO, DATA
                                      Con Osservanza
                                      NOME COGNOME
                     MOVIMENTO NEOBORBONICO
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 87 visitatori online
Utenti
20020 registrati
2 oggi
12 questa settimana
1673 questo mese
Totale Visite
11054871 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer