spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Arriva puntuale la vendetta del "nordista" Prodi per la Sicilia colpevole di votare a destra.

Arriva puntuale la vendetta del "nordista" Prodi per la Sicilia colpevole di votare a destra. PDF Stampa E-mail

Dal prossimo mese di giugno sempre meno treni fermeranno alla stazione di Capo d’Orlando. Ma non si tratta di un declassamento della città, bensì di una vera e propria rivoluzione che RFI (Rete Ferroviaria Italiana) sta mettendo in atto in tutta la Sicilia.

Verranno soppressi quattro treni a lunga percorrenza: due intercity e due espressi, che collegano Palermo e Roma. Nella nostra regione resteranno attivi solamente i treni diretti e quelli regionali. Sarà un processo graduale di smantellamento che prenderà il via dal 9 giugno e che porterà, al 31 dicembre, alla chiusura di tutte le stazioni della tratta Messina-Palermo.

Per Capo d’Orlando e per l’intera provincia messinese, oltre ai disagi per i cittadini, sarà un colpo durissimo all’economia turistica.

“Spero che questa decisione di Trenitalia – commenta il sindaco ENZO SINDONI– rappresenti la scintilla per una ribellione dei siciliani. Ancora non riusciamo a comprendere la scandalosa chiusura dei bagni nelle stazioni ferroviarie e adesso veniamo a conoscenza di questo smantellamento delle ferrovie in tutto il territorio. Capo d’Orlando non rimarrà inerme di fronte a quanto sta per accadere. I disagi che scaturiranno, vanno ad aggiungersi anche alla chiusura del traffico ai mezzi pesanti di un lungo tratto della A3 Salerno-Reggio Calabria per i prossimi tre anni.
Non assisterò passivamente allo smantellamento di questo importantissimo servizio. Attuerò ogni forma di protesta a difesa degli interessi non solo della comunità che rappresento ma di tutta la Regione.

Attendo di sentire forte la voce e di vedere bene i volti, dei rappresentanti politici della nostra zona. Nessun equivoco, e niente politichese ma lottare per i nostri diritti.
Chi ci rappresenta, dimostri ora di essere degno del suo compito”.

Ufficio Stampa Comune di Capo d'Orlando

scritto da Davide

Comitato Neoborbonico della Lombardia

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 44 visitatori online
Utenti
20145 registrati
0 oggi
0 questa settimana
1408 questo mese
Totale Visite
11278405 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer