spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Napoletani nel mondo!

Napoletani nel mondo! PDF Stampa E-mail

Caro Michele,

il lavoro di ricostruzione culturale identitaria che l'Associazione sta facendo da vari anni (avendo contro praticamente l'intero establishment italiota, come potrai ben intuire) passa anche (e soprattutto, direi io) attraverso l'attenzione dei Napolitani e Siciliani lontani dalla loro Patria.
Una Patria di cui magari non hanno nemmeno coscienza, poiché il patrimonio di cultura e tradizioni che hanno ereditato dalle loro famiglie, ha perso (per così dire) il suo marchio d'origine, che è quello appunto del plurisecolare Regno delle Due Sicilie.
Un patrimonio di cultura che si forma nella culla della civiltà occidentale, la Magna Grecia, e che si consolida e rifiorisce nel cuore della tradizione cristiana cattolica, attirandosi per questo durante il XIX secolo il disprezzo più feroce dei "nemici dell'Uomo", andando incontro alla catastrofe (un anticipo di apocalisse, quasi un trailer, una preview...) che l'ha scaraventato di colpo fuori dalla storia.

Oggi i figli delle Due Sicilie sono dispersi, fisicamente e moralmente, eppure portano con sé in qualche modo i semi di quella straordinaria civiltà che hanno ereditato. Lo sforzo sta, appunto, nel rimettere un po' d'ordine alla nostra storia, oliare la macchina per ritornare nella storia e ripartire verso il futuro, tracciando la strada anche per gli altri.

Io, come te, vivo e lavoro lontano da Napoli (e per alcuni anni sono stato anche lontano dallo Stato italiano), e ti confesso che il mio attivismo neoborbonico lo vivo un po' come un investimento per il mio futuro (il futuro, appunto); perché quella civiltà, espressa efficacemente durante i 120 anni di monarchia dei Borbone, possa tornare a vivere di nuovo e non rimanga solo una dolce ma sterile nostalgia.

Mario Bellotti
Comitato Neoborbonico della Lombardia

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 48 visitatori online
Utenti
20314 registrati
0 oggi
4 questa settimana
1696 questo mese
Totale Visite
11492785 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer