spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Interessanti osservazioni del Presidente De Laurentis

Interessanti osservazioni del Presidente De Laurentis PDF Stampa E-mail

In occasione della promozione in serie A del Napoli(toccando ferro) sarebbe interessante, alla luce di queste opinioni, proporre al Presidente una nuova immagine per la Napoli calcistica.
E' da un pò di giorni infatti che mi frulla in testa l'idea di proporre a De Laurentis, per la ventura campagna abbonamenti, di utilizzare l'immagine del Cardinal Ruffo che conquista Napoli.
Il Ruffo a capo dell'armata della santa fede(calcistica) che porta la bandiera del Napoli.
 
Sarebbe una bella cosa, soprattutto visto che ora cade il bicentenario.... 
io comincio a scrivere qualcosa, chi è tifoso invece pensi al sale ;-)
Comunque SOLO E SEMPRE FORZA CATANIA!
saluti
Davide
Comitato Neoborbonico Lombardia
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

De Laurentiis: "Il Napoli
in un campionato stile Nba"

Il presidente partenopeo su Radio Kiss Kiss rilancia il progetto di una superlega europea senza promozioni né retrocessioni, sul modello americano. "Reja è un seme che sta dando i suoi frutti, io mi sento un condottiero"

Aurelio De Laurentiis, imprenditore cinematografico e presidente del Napoli.
17 maggio 2007 - Napoli è pronta a esplodere. Dopo la vittoria di Brescia la serie A è a un passo. Sabato, per la gara con il Modena, sono attesi al San Paolo almeno 50.000 spettatori. Serve un ultimo sforzo per tornare tra i grandi: addirittura c'è la possibilità di salire direttamente con Genoa e Juventus senza playoff. L'entusiasmo della tifoseria e la gioia per un traguardo ormai alla portata non fanno però perdere di vista al presidente De Laurentiis quelli che sono i problemi e le difficoltà da affrontare. "Napoli è una succursale sfortunata di un'Italia che non funziona - ha dichiarato ai microfoni di Radio Kiss Kiss -. Per me non esiste un made in Italy se non c’è prima un made in Naples. Dobbiamo lavorare per far mostrare i muscoli al Napoli, al di là di andare o no in serie A".
ACCUSE FASULLE - Sulla voglia di promozione De Laurentiis vuole togliersi qualche sassolino. “C’è gente che si è permessa di dire che io non voglio andare in A perché dovrei pagare un bonus alla curatela: niente di più falso. Nel mio piccolo, con il cinema, ho cercato sempre di vivere in maniera organizzata; questa mentalità la sto applicando anche al calcio e di questo sono orgoglioso, così come lo sono di aver portato un “po’ di sole” alla città".
IL PROGETTO - De Laurentiis ha poi rilanciato il suo progetto di un campionato europeo, sul modello della Nba. "Dovremmo fare un campionato dove nessuno sale e nessuno scende - sostiene -, siamo gli Stati Uniti d’Europa. Nell’Nba i migliori giocatori vanno anche all'ultima in classifica: il Napoli deve poter giocare con il Paris SG, la Dinamo Kiev e il Real Madrid. Il basso profilo che noi viviamo in Italia non mi va giù. A noi deve interessare la Champions League, non lo scudetto".
NAPOLI-MODENA SULLA NAVE - La gara di sabato contro un Modena in lotta per la salvezza è fondamentale. "Sabato al San Paolo saranno in cinquantamila? Un risultato straordinario - sottolinea -, ma purtroppo seguirò Napoli-Modena in nave, poiché sto girando un film. Il mio cuore, però, sarà sempre al San Paolo".
COMPLIMENTI A REJA - Se il Napoli si trova a un passo dal ritorno in paradiso, il merito è del suo allenatore, Edy Reja. Per lui De Laurentiis spende parole lusinghiere. “Eccezion fatta per 4-5 tecnici, in giro di interessante c’è ben poco. Reja conosce l’ambiente ed è una persona perbene. È stato un abilissimo interprete del tempo parallelo che viveva. Avrei potuto anche licenziarlo, ma poi chi mettevo al suo posto? Molti avrebbero gioito, ma nella vita ci vuole equilibrio. Il mio è un progetto: una volta arrivato in A non lascerò il Napoli. Reja è un seme che sta dando il suo frutto. Mi sento un condottiero, perché nella vita ho sempre fatto a cazzotti con tutto e con tutti per far valere le mie ragioni”.
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 40 visitatori online
Utenti
20403 registrati
0 oggi
2 questa settimana
2005 questo mese
Totale Visite
11686498 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer