spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Gli odierni nemici interni del Sud e la cosiddetta rivoluzione partenopea del 1799

Gli odierni nemici interni del Sud e la cosiddetta rivoluzione partenopea del 1799 PDF Stampa E-mail

Lettera al "Il Mattino"

Gent.le Pietro Gargano, desidero esprimere tutta la mia gratitudine e
riconoscenza a Jean-Noel Schifano e a Erri de Luca delle cui idee si è
parlato in due interessantissimi articoli comparsi sul Mattino a firma
rispettivamente Felice Piemontese e Fabbrizio Coscia. Infatti, tra
molto altro, Schifano definisce la cosìddetta "rivoluzione partenopea
del 1799" --"un'antistorica parodia della rivoluzione francese
" e De
Luca la descrive come " un'occupazione francese che dispose di un
governo provvisorio di napoletani, finito non appena i francesi se ne
andarono"

  Orbene io credo che per il benessere materiale e
spirituale di Napoli
e di riflesso di tutto il Sud conseguibile tra
l'altro attraverso il ciclo: investimenti anche produttivi, turismo,
lavoro e quindi sicurezza, occorre che la città recuperi il suo ruolo
di grande Capitale Europea che ha ricoperto per secoli in passato. A
tal uopo, innanzitutto, deve divenire chiaro a tutti che tale ruolo è
venuto a mancare a partire dal 1860 con l'unità d'Italia e non, come
taluni da allora con ostinata miopia ci vogliono far credere, nel
1799.
Ancora io credo sia condivisibile ritenere che perchè Napoli
recuperi il suo ruolo di Capitale Europea (e quindi s'inneschi il ciclo
virtuoso di cui si è detto prima) sia necessario uno sforzo congiunto e
sinergico di tutte le classi sociali. Ebbene mi pare che i
rivoluzionari del 99 e tutti coloro che ancora si attardano a dirsene
seguaci non facciano altro che alimentare una frattura interclassista
che tanto fa male alla città.
Molti cordiali saluti,
Ing. Felice
Simonelli

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 44 visitatori online
Utenti
20403 registrati
0 oggi
2 questa settimana
2005 questo mese
Totale Visite
11684007 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer