spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow CRONACA DI UN FUNERALE ANNUNCIATO IN MEMORIA DELL'ULTIMO BRIGANTE

CRONACA DI UN FUNERALE ANNUNCIATO IN MEMORIA DELL'ULTIMO BRIGANTE PDF Stampa E-mail
Sono di origini napoletane, ma vivo in Lucania da quasi 40 anni. Perciò mi sono sentito in dovere di andare a Salvia, nei pressi di Sala Consilina, nell'altica Lucania, accompagnato da 2 amici di fede comune, accogliendo così l'invito rivolto da più parti. Peraltro anche sulla stampa  dell'evento era stato dato ampio risalto: il ritorno del povero giovane salviese, il cui cranio era stato oltraggiato per quasi un secolo dai feroci dittatori piemontesi. Ma quale sorpresa è stata quella di vedere che il povero Giovanni era stato già inumato, e si trovava in una cassetta...Tutto intorno al cimitero un centinaio di persone ad aspettare l'ultimo brigante...
Ho chiesto ad un astante notizie in merito, visto che era prevista la cerimonia funebre e mi è stato richiesto a che titolo facessi la domanda. Lì per lì ho pensato a uno scherzo, non ho avuto difficoltà a qualificarmi, ma ho chiesto a mia volta chi mi richiedessi ciò: con stupore il signore si è qualificato come ispettore della Digos!!! Ho chiarito subito che la mia visita era personale e comunque in rappresentanza lucana di un movimento culturale, quello Neoborbonico. In quel mentre è giunto il noto attore teatrale Rico Pesce, che conosceva il  funzionario... Quindi mi è stato detto che poco prima di mezzanotte (in pieno stile sabaudo-torinese): senza messa, i resti dello sfortunato Giovanni erano stati sepolti così, in semiclandestinità.
Intanto i Carabinieri, presenti in forze, prendevano i numeri di targa, tra cui quello della mia vettura.
Quindi è arrivato il Parroco di Salvia, che aveva pensato di mettere in Chiesa i resti del concittadino...
Ma evidentemente gli ordini venuti da Roma erano tassativi: niente funerale, sepoltura immediata e clandestina... Altro che commemorazione, altro che monumento...
Insomma, il solito squallore anti-meridionalista, con la partecipazione esclusiva di attori meridionali. Eppure al momento di morire Giovanni aveva chiesto un prete: gli aguzzini però gli avevano mandato un pastore evangelista. Anche dopo la morte, e dopo un secolo, ne perpetrano lo scempio.

Antonio Boccia
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 64 visitatori online
Utenti
20308 registrati
0 oggi
7 questa settimana
1690 questo mese
Totale Visite
11485361 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer