spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Storia arrow Storia del Regno arrow I "Vigili" delle Due Sicilie

I "Vigili" delle Due Sicilie PDF Stampa E-mail
Le Guardie Urbane del Regno delle Due Sicilie vengono costituite in tutti i comuni dello Stato con Decreto Reale del 24 novembre 1827, fatta eccezione per i capoluoghi di provincia, di distretto e nelle città dichiarate "Piazze Militari" (le fortezze come ad es. Gaeta, Messina e Civitella del Tronto).
Il numero degli uomini variava secondo la popolazione del comune. Per un comune di 800 abitanti erano previsti circa 20 uomini, numero minimo che si incrementava fino ad arrivare a circa 90 uomini per un comune di 3000 abitanti e di 180 o 200 per uno di 6000.
A parte i quadri fissi, erano obbligati a prestare servizio gratuito a turno i proprietari, gli impiegati, i professionisti, gli artigiani, ed i contadini  e pastori tra i 24 ed i 50 anni.
Il corpo era così composto: c'era un Capo Urbano ed un Sottocapo Urbano fissi e quindi tutti i militi non retribuiti che ricevevano via via incarichi anche di coordinamento sugli altri urbani.
I compiti erano molteplici, i più importanti: vigilanza diurna e notturna della città e della campagna prospiciente la città, l'esecuzione dei provvedimenti di giustizia, gli arresti, la custodia dei detenuti ed il rinforzo della Gendarmeria nei casi di necessità.
Le Guardie Urbane erano armate di un fucile con baionetta e di sciabola da combattimento.
       
            Alessandro Romano
 
< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 72 visitatori online
Utenti
20267 registrati
0 oggi
4 questa settimana
1522 questo mese
Totale Visite
11424684 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer