spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow Considerazioni sui Savoia e Lumiere

Considerazioni sui Savoia e Lumiere PDF Stampa E-mail

Caro Lumiere,

Sono d’accordo con te su tantissimi punti e voglio fare delle ulteriori riflessioni.

Hai ragione che questo stato è malato dalla nascita, perché è uno stato che non ha mai avuto un unità voluta dal popolo, ma conquistato con la forza.

Hanno unito l’Italia non per ideali comuni, ma per interesse di qualcuno tra cui i Savoia,Cavour ed altri.

Ma noi con i signori del Nord non abbiamo niente in comune anzi.

Poi hai ragione che nel parlamento, negli enti strategici e quadri dirigenziali ci sono montagne di inquisiti ed io aggiungo pagnottisti e “vota bannera”.

Come avete potuto vedere questo governo è caduto.

L'Italia dal 2 giugno 1946 è diventata e definita:  “una Repubblica parlamentare con sistema bicamerale perfetto”,(tanto perfetto non sembra), quindi con identici poteri per la Camera e il Senato. Il Presidente della Repubblica è il “Capo dello Stato e rappresenta l'unità nazionale”.

L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro (e chissà perchè esiste tanta disoccupazione). La sovranità “dovrebbe” appartenere al popolo.

Dopo 61 anni forse ci siamo accorti che questo sistema così come costituito non funziona?

In Italia Il numero dei deputati è di 630. Quello dei senatori è di 315. 

Ma come si può riuscire a far andare d’accordo tutte queste persone ?

Sapete a noi questi signori quanto costano? Non ne parliamo.

Non so quanti partiti esistono e quanti spuntano come funghi.

I signori della sinistra tra di loro non vanno d’accordo su niente.

I signori della destra sono riusciti a fatica a durare tutta la scorsa legislatura.

Non era mai successo da quanto è nata la repubblica, ma come mai?

Sempre secondo la mia opinione, perché forse, per la prima volta non c’erano tanti galli a cantare e hanno avuto una figura carismatica, cioè Berlusconi, che amato o no e con i suoi metodi corretti o no è riuscito a governare, poi però è caduto anche lui perdendo consensi.

Cosa voglio dire con questo ?

Non so per quanto tempo al governo saranno ancora presenti personaggi come Berlusconi e Prodi. Ad oggi non ci sono alternative quindi :

Il cambiamento è in atto e i savoia di questo se ne sono accorti e si stanno facendo avanti.

E lentamente, nel letame italiano, ho paura che si faranno strada. Dobbiamo assolutamente evitarlo

E allora ripenso ai Borbone.

Devono uscire alla luce del sole, devono cominciare a farsi conoscere.

I savoia oggi sono sulla bocca di tutti per illeciti,giro di prostituzione,omicidi e figuracce enormi come quando Vittorio Emanuele si picchiò con il cugino duca D’Aosta per chi dovrebbe essere  ipoteticamente erede al trono d’Italia. Io non penso che siano considerati bene,ma loro vogliono ripulirsi e hanno lanciato nella mischia quel bel faccino di Emanuele Filiberto.

Nel caso di Tremonti per la Banca del Sud, aveva pensato al Principe ereditario Carlo, e se una volta salito di nuovo il governo di destra può essere ancora fattibile,  non bisogna farsi scappare questa occasione, perché è il momento giusto per uscire allo scoperto.

Da quel momento potrà cominciare a crearsi agganci politici e noi continueremo con il nostro lavoro di divulgazione e ad aiutarli in ogni modo. 

Nessuno potrà pensare ad un attentato all’unità del paese,perché questa unita non è sentita dal popolo, anche da quelli del nord. La lega nord è sotto gli occhi di tutti. Per loro la secessione è sempre stato l’obiettivo primario. Si è fermato un po’ tutto perché il loro leader carismatico Bossi

ha i problemi che tutti conosciamo e non può fare più niente.

Poi dato che i savoia dopo tutto quello che hanno fatto al popolo italiano, si stanno facendo avanti perché i Borbone che sono stati derubati di tutto e non hanno commesso crimini non potrebbero farlo ?

Tanta gente non sa cosa hanno fatto i Savoia ai Borbone e a tutto il popolo italiano, quindi noi continueremo a far conoscere la verità storica distruggendo l’immagine dei savoia e inneggiando alla casata dei Borbone e se il Principe Carlo serrasse le fila e ci aiutasse in qualche modo, prima o poi potrà arriverà per loro l’occasione giusta.

Ma le cose bisogna volerle.

Chiedo a tutti voi il Principe Carlo sa della nostra esistenza ?

Sa dell’esistenza delle migliaia di associazioni che si battono giorno per giorno per la verità storica per i loro luoghi e portano sui loro siti e per le strade del regno lo stemma delle due sicilie ? 

Con affetto

Alessandro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 44 visitatori online
Utenti
28178 registrati
15 oggi
67 questa settimana
2509 questo mese
Totale Visite
14818253 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer