spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Le tue lettere arrow Le tue lettere arrow La Costituzione europea? Già deciso tutto sopra le teste dei popoli.

La Costituzione europea? Già deciso tutto sopra le teste dei popoli. PDF Stampa E-mail

Il democratico Presidente Napolitano ha in questi giorni dichiarato che la Costituzione Europea "non si tocca", che si deve ratificare "così com'è", alla faccia di quasi mezza Europa che democraticamente si è pronunciata contro.

Siamo grati al "nostro" Presidente di questa dichiarazione.

E' la dimostrazione che l'Europa, come a suo tempo fu l'Italia, è una creatura da "laboratorio", decisa da pochi per tutti.

Un grande mercato massificato in cui sparisce ogni differenza, in cui siamo tutti cittadini consumatori, secondo i precisi standard degli eurocrati di Bruxelles, inflessibili con le economie e le regioni deboli, e servili con i potenti, soprattutto con gli Americani che non vogliono avere più il fastidio di confrontarsi con 30 mercati diversi.

Cosa unisce spiritualmente gli europei? Nulla! Siamo un'espressione geografica che deve diventare stato per forza! Almeno l'Italia aveva una lingua letteraria comune! Per questo abbiamo un inno europeo senza parole. Per questo nelle banconote europee ci sono monumenti senza persone.

L'Europa, così com'è pensata, dalla Lapponia all'Anatolia, è senz'anima, una creatura morta tenuta in vita dalla Massoneria e dalla BCE. Ma non importa. Si deve fare e basta!

Forse avrebbe un senso, per riequilibrare lo strapotere americano, una vera confederazione di quegli stati mitteleuropei che in un modo o nell'altro derivano dal Sacro Romano Impero e che hanno tanta storia in comune: Italia, Germania, Francia, Benelux, R.Ceca, Slovenia, Austria, forse al limite i paesi iberici. Il di più non c'entra niente o serve per guastare tutto.

Anche la nostra Sicilia c'entra ben poco con questa mitteleuropa.

Restando uniti politicamente all'Italia potremmo negoziare un'uscita parziale o totale da questo mostro tirannico ed estraneo alla nostra storia e cultura, lo stesso che ci impone il cacao surrogato (perché in Svezia si fa così) o ci impedisce di mangiare nostri prodotti locali perché non omologati agli standard europei o ci impone i matrimoni omosessuali (perché tutta l'Europa fa così) o ci impone lo spossessamento di tutte le nostre imprese vitali per favorire le concentrazioni continentaali o ci impone il passaggio gratuito del gas nordafricano sul nostro territorio o ci impone una moneta con cui non si arriva a fine mese e che crea solo disoccupazione.

Se lo ha fatto Gibilterra, se lo ha fatto l'isola di Man, la Groenlandia e le Faer Oer, perché non potremmo farlo noi?

Se la faccia lei quest'Europa, Signor Presidente, se ci tiene tanto e ci lasci stare in pace...

Tratto da L'Altra Sicilia

http://www.laltrasicilia.org/modules.php?name=News&file=article&sid=929

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 58 visitatori online
Utenti
28178 registrati
15 oggi
67 questa settimana
2509 questo mese
Totale Visite
14818123 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer