spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Real Esercito arrow Gli eroi Borbonici delle Due Sicilie arrow Antonio e Eduardo Rossi

Antonio e Eduardo Rossi PDF Stampa E-mail

Antonio Rossi Capua  3-2-1843

Eduardo Rossi Nocera 19-1-1846

Figli del tenente dello stato maggiore Paolino Rossi, aiutante di campo del generale Zola, morto eroicamente il 7 settembre del 1848 alla presa di Messina, furono allevati a spese dello stato ed entrano gratuitamente alla Nunziatella.

Antonio entrò nell'istituto di Pizzofalcone nel 1853, Eduardo nel 1856.

Cresciuti nel ricordo del fulgido esempio paterno non ebbero dubbi sulla scelta che li vide coinvolti nei fatti dell'invasione piemontese.

Raggiunsero Gaeta e, promossi alfieri, furono assegnati alle batterie di S. Giacomo e Fico.

Diedero un forte contributo alla resistenza duosiciliana, dando lustro alla figura del soldato borbonico.

Charles Guarnire nel suo 'Journal du siège de Gaeta' ricorda in data 11 febbraio 1861 'On a rencontrèè cette soireè, sur una batterie dont jè ai oubliè le nom, un sous-lieutenant de quinze o seize ans, servant seul avec deux hommes quatre canons, chargeant, pointant, et tirant avec rage. Ce brave enfant se nomme Rossi; il a un frère qui, comme lui, sè est distinquè pedant le siège"

"ho incontrato questa sera, su una batteria di cui non ricordo il nome, un sottotenente di quindici o sedici anni, che serve con solo due uomini quattro cannoni, che caricano, che indicano, e che mirano con perizia." Questo ottimo giovanotto si nomina Rossi; ha un fratello anche molto bravo, e poichè molto legati risiede con lui".

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 57 visitatori online
Utenti
20145 registrati
0 oggi
11 questa settimana
1408 questo mese
Totale Visite
11273122 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer