spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

Successo culturale della mostra di Cuono Gaglione a Bruxelles PDF Stampa E-mail

SUCCESSO CULTURALE DELLA MOSTRA DI CUONO GAGLIONE A BRUXELLES?

Si ? conclusa il 10 Marzo, alla galleria d'Arte " La Cour des Arts" di Bruxelles l'attesissima mostra dell'artista di origini Campane, ma Ragusano di adozione, Cuono Gaglione. Un successo che gi? si preannunciava tra gli eventi culturali tra i pi? significativi nel panorama espositivo internazionale di questo inizio anno. Alla mostra delle opere di Cuono Gaglione si sono succeduti nella stessa galleria " La Cour des Arts ", avvenimenti di alto valore e marcato significato culturale.

A far da cornice alle opere del maestro Gaglione, sono state eseguiti brani di W. A. Mozart, G.Gershwin, G.Verdi, G. Puccini, J.Offenbach e recitate poesie in francese e italiano di P.Neruda, J.Prevert, C. Pavese. Visitatori provenienti da ogni parte d'Europa hanno potuto cos? apprezzare le trenta suggestive opere dell'artista Acerrano e al grande momento culturale creato intorno all'evento pittorico.

Suggestivo e di grande rilevanza all'inaugurazione, quando, Massimo Abbate ( figlio d'arte )e il poeta Giovanni Brigand?, hanno dato vita ad una vera e propria performance di testi in sicilano e in?napoletano, sottolineando cos? il vero e proprio motivo dell'esposizione dell'artista Cuono Gaglione: l'amore per il meridione italiano.

Lo stesso Brigand? di Gaglione scrive su un giornale di Bruxelles:

"L'UOMO E' MORTO, EVVIVA L'UOMO"?

L'artista possiede una vasta gamma stilistica che applica di volta in volta, in funzione dei temi trattati. E qui potremo citare tutte le varie correnti pittoriche, sin dalle pi? antiche, per arrivare al grafismo. Non si pu? certo parlare d'immaturit?, l'artista avendo da decenni superato il tempo dell'apprendistato, e le diverse tecniche sono ogni volta "compiute". Vi si pu? allora, forse, scorgere una certa sfiducia nell'unit? di stile "univoca" messo soprattutto in auge da un certo spirito borghese, oppure la volont? espressa di mostrarsi poliedrico, tale che gli permette il suo talento.

Gaglione adatta, quindi, il medio espressivo alla realt? puntuale. Qual ? questa realt?? Il variegato mondo del Sud Italiano, visto nei suoi diversi aspetti: paesaggistico, storico, sociale...Che l'arte di Gaglione aderisca cromaticamente ed espressivamente ai veri temi, altri lo hanno puntualizzato meglio che io potrei. Personalmente e modestamente, mi sembra potersi rilevare nell'opera dell'artista una lotta sotterranea ove luce e ombra si? oppongono . Non assistiamo al solo realizzarsi della tecnica pitturale basata sul conforto di questi due elementi, ma ad una vera opposizione di evidenze, convinzioni esistenziali. La luce, la via, la sensualit? di colori e spensieratezza, sono evidenti, diremmo paradossalmente, nelle "nature morte". Qui l'Artista si abbandona senza remore alla creativit? che lo porta a magnificare i suoi oggetti/soggetti Per contro, laddove ? l'uomo, l'uomo meridionale, il tema dell'opera, i volti sono, nel migliore dei casi, nell'ombra o dai contorni incerti o sfocati; oppure nel caso pi? tetro, pi? drammatico, le immagini umane sono come fatte di metallo sfaldato dalla corrosione o dal fuoco o resti appena riconoscibili come umani, disseppelliti da mani pietose.

Questo ?? soprattutto riscontrabile nei temi storici o sociali. Qui l'ispirazione al didattismo dell'artista, che si alimenta al suo alto impegno sociale ed umano, ha trovato particolare forza espressiva ricorrendo spesso all'inchiostro nero con tratti forti, essenziali. E un'evidenza si impone: per Gaglione l'uomo del Sud ? ferito, o morto o comunque, in lutto o inesistente, laddove il corpo vive ancora. Tra i due poli, nature morte, nature morte, e per tanto cos? "vive" e l'uomo ferito o in lutto, si pongono le " Ninfe ". Qui ci sembra poter riscontrare un potente tropismi con immagini muliebri che sembrano essere colte " in divenire ", tra il limbo e la forma da completarsi.

Artista impegnato, quindi, Gaglione e che, per tema di non essere ben capito, aggiunge all'opera pittorica una sua particolare e personale didascalia/titolo che espleti o completi il senso da dare ad ogni quadro. Non gratuita " coquetterie " queste didascalie, ma atto di fede e di amore nella comunicazione umana intriso di sensibilit? e poesia.?

GIOVANNI BRIGANDI' Bruxelles, 17 febbraio '06

?????????????????????

< Prec.   Pros. >
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 60 visitatori online
Utenti
20145 registrati
0 oggi
0 questa settimana
1408 questo mese
Totale Visite
11278441 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer