spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home

I nostri primati... PDF Stampa E-mail

I nostri primati...

Il regno che poteva essere

Gennaro De Crescenzo


Dai lavori pubblici al diritto, dalle produzioni specialistiche alle scoperte scientifiche, dalle conquiste sociali alle tecnologie più avanzate, spesso, leggendo tra i documenti della nostra storia le notizie relative ai primati del Regno di Napoli, viene fuori un quadro inedito di una nazione che stava seguendo un suo percorso politico, sociale, economico e culturale coerente con le scelte delle sue classi dirigenti e con le aspettative dei popoli governati.

In questa sede saranno segnalati sinteticamente i primati pi? significativi: in qualche caso si trattò di episodi importanti ma isolati della nostra storia, altri hanno costituito le basi e le premesse per ulteriori progressi.

Leggi tutto...
La dinastia: Francesco II PDF Stampa E-mail

Francesco II


Francesco II è l'ultimo Sovrano a regnare sulle Due Sicilie; è con lui che avviene l'invasione del Regno da parte prima dei garibaldini e poi dell'esercito sabaudo, e quindi l'annessione al neonato Regno d'Italia. Il tutto solo un anno dopo la morte di Ferdinando II, avvenuta quando questi aveva solo 48 anni, mentre Francesco si è trovato inaspettatamente sul Trono alla giovane giovane età di 23 anni.

Era infatti nato il 16 gennaio 1836 primogenito di Ferdinando II e della sua prima moglie Maria Cristina di Savoia che lo lascerà orfano di madre solo quindici giorni dopo la sua nascita.

Ferdinando gli scelse come moglie Maria Sofia di Baviera, figlia del Duca Massimiliano, sorella di Elisabetta, la moglie dell'Imperatore d'Austria Francesco Giuseppe.

Francesco II rispetta le volontà paterne chiamando al governo il vecchio Filangieri e dando pochissimo peso alle profferte di pace del Piemonte. La sua mitezza lo fa sopraffare in famiglia per l'invadenza della matrigna e dei fratellastri. Fedele ai consigli del genitore, il Re frena le richieste del suo Primo Ministro di concedere la Costituzione del '48.

Il suo buon rapporto con l'esercito è subdolamente minato dal traditore Nunziante, suo aiutante generale, e dalle ingerenze piemontesi che riescono a scompaginare le leali truppe svizzere premendo su Berna per porle in infinite difficoltà.

Mentre Garibaldi minaccia apertamente le terre del Papa, i liberali napoletani rialzano la cresta approfittando dell'incapacità del sovrano a stroncarli anche per l'appoggio sfrontatamente palese dello zio, conte di Siracusa.

Leggi tutto...
La dinastia: Francesco I PDF Stampa E-mail

Francesco I

Nel 1825 succede a Ferdinando I l'adulto figlio Francesco. Se il padre era incerto, Francesco I è debole e preferisce dedicarsi , nei cinque anni del suo regno, più alla famiglia che allo stato.

Leggi tutto...
La dinastia: Ferdinando II PDF Stampa E-mail

Ferdinando II - Stupor Mundi

Agevolazioni fiscali rendono il Re amato dal popolo che viene da lui personalmente visitato, anche informalmente, per conoscerne i bisogni e migliorarne soprattutto l'igiene per le epidemie correnti in maniera quasi inarrestabile negli altri paesi.

Succede al padre Franceso nel 1830. Coerente con il carattere espresso già nella prima giovinezza, il giovane sovrano passa con decisione ad una radicale riorganizzazione ed ammodernamento dello stato. Dapprima risana le finanze liberandosi dei funzionari meno fidati; in Sicilia decide di inviare suo fratello Leopoldo per l'amministrazione razionale della turbolenta isola.
Leggi tutto...
La dinastia: Ferdinando I PDF Stampa E-mail

Ferdinando I

A Napoli Carlo III lascia come erede il suo terzogenito Ferdinando, essendo il primo maschio inetto ed il secondo destinato alla successione spagnola. Ferdinando, che ha appena 8 anni, regna sotto la tutela del ministro del padre Tanucci e del principe di San Nicandro, mentre suo padre diviene Carlo III di Spagna (1759). A 16 anni Ferdinando IV di Borbone è fidanzato con una figlia dell'imperatore d'Austria per rinsaldare i rapporti tra Vienna e Napoli. Un tragico destino fa mancare improvvisamente la fanciulla, sostituita da sua sorella Maria Carolina. Nel frattempo la Sicilia gode di una certa autonomia con un vicerè napoletano.

Leggi tutto...
<< Inizio < Prec 521 522 523 Pross. > Fine >>

Risultati 4690 - 4698 di 4702
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 32 visitatori online
Utenti
20022 registrati
0 oggi
0 questa settimana
1675 questo mese
Totale Visite
11058591 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer