spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Iscrizioni
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Real Esercito arrow Avo Borbonico

Avo Borbonico

A cura di Luca Esposito.

In questa sezione, con l'ausilio di copiose ricerche ? possibile fornirvi dati ed informazioni su vostri avi distintisi nella campagna militare svolta dall'esercito borbonico negli anni 1860 - 1861.

Inviate al seguente indirizzo e-mail nome, cognome, e, se possibile, citt? di provenienza dell'avo di cui richiedete informazioni.

Nell'evenienza in cui non siate in possesso di tali dati, cercheremo comunque di avviare una ricerca con il solo cognome, nei limiti dell'omonimia.

soldatiborbonici@virgilio.it

I dati in nostro possesso riguardano soldati borbonici combattenti dal 4 aprile 1860 (rivolta di Gancia) alla resa di Civitella del Tronto (20 marzo 1861).

Ci scusiamo in anticipo con quanti dovessero richiedere intere liste di soldati, ma purtroppo non possiamo fornirne, le nostre ricerche si limitano a trovare singoli nominativi.

Le informazioni fornite verranno pubblicate qui di seguito indicando il cognome del richiedente.

 

Filtro     Ordina     Mostra # 
Titolo Hits
Piscitelli da Acerra 2149
Paolino da Orria 1856
Errico da Orria 2238
Tarallo da Napoli 2094
Nigro di Bisaccia 2120
Di Lascio di Lauria 2044
Ferrara di Lauria 1992
Chiarelli di Lauria 1985
Zona 2077
Savarese da Napoli 2153
Romano di Montefredane 2174
Giordano di Angri 2089
Ferrari di Cosenza 2084
Comparone di Aversa 2094
Barbato di Aversa 2201
Bosco 2091
Contaldo 2134
Airulo 2070
Ciciriello da Andria 2052
Brunetti 2050
Caloiero 2180
Pascuzzi 2055
Di Guida 2067
Lavieri 2064
Pascale 2141
Di Serafino 2034
Greco da Radicena o Iatrinoli 2685
Di Grazia da Aversa 2142
Cappetta da Oliveto 2065
Profeta 2165
Damiano da Montesarchio 2392
Adamo da S.Martino Valle Caudina 2378
Artuso 2356
Montone 2274
Prezioso da Bisceglie 2375
Preziosi 2357
Santomartino 2805
D'Alessandro 2389
Tortorici 2485
Calamita 2478
Miccich 2599
Carreca 2469
Flores 2695
Rizza 2431
Varchetta 2464
Capraro 2380
Formato 2421
Ercole di Montesarchio 2724
Calvo da Napoli 2695
Costa da Fabrizia 2651
 
<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>
Risultati 251 - 300 di 327
  • Fanteria di Linea: I Battaglioni Cacciatori  ( 6 oggetti )

    La fanteria pesante dell'esercito borbonico disponeva degli elementi più validi. I battaglioni Cacciatori furono all'altezza della loro fama e contribuirono a salvare l'onore dell'esercito napoletano, partecipando anche alla difesa di Gaeta.


  • I Reggimenti Borbonici delle Due Sicilie  ( 16 oggetti )


    Anche le Due Sicilie hanno avuto una struttura militare, fatta di soldati che si sono coperti d'onore o vigliaccheria, di alto tradimento o di gesta eroiche.

    Uomini che la "ruota rossa" dei vincitori ha cancellato dalla storia.

    Un popolo si annienta anche con l'occultamento dei ricordi , una pulizia della memoria storica , quella fatta  dai piemontesi, fatta con arte chirurgica, naturalmente aiutati da chi , pur nascendo nelle nostre contrade, ha dato un forte contributo per la riuscita della vergognosa impresa.

    La assenza di "Padri", punto di riferimento di un popolo  resta comunque una delle cause principali  della  mancanza identitaria e di orgoglio della nostra gente.

    L'esercito borbonico non era quello che vergognosamente si è etichettato come  "l'esercito di Francischiello", ma un degno mondo di , soldati, uomini, onore.

  • Cenni sulle decorazioni delle Due Sicilie  ( 5 oggetti )

  • Gli eroi borbonici delle Due Sicilie  ( 36 oggetti )


    Non c'è un luogo dove onorare la memoria di quei bravi soldati del Regno che si fecero onore e diedero orgoglio all'esercito napoletano.

    La storia dei vincitori omette ogni gesto di valore dei vinti,obliandone nomi e azioni. In molti preferirono immolarsi pur di non tradire la Patria, riportiamo come esempio un passo della lettera del sergente De Federicis prigioniero nelle carceri di Fenestrelle, cercando così di dare un poco di voce ai nostri amati Eroi:

    "Richiesto replicate più volte dai nemici a servire sotto quella bandiera, rigettai sempre costantemente gli astuti raggiri e gli empi consigli di costoro, esternando a chiare lettere la mia fedeltà al re Francesco fino alla effusione del mio sangue. Fui odiato ed assoggettato a gravi sofferenze, anche per avere sempre più rinvigorito quei prigionieri miei subalterni. Quelle sofferenze per me furono un incredibile consolazione".

    In molti si comportarono con valore ed abnegazione, onore ai nostri Padri!

  • La Colonna Infame  ( 32 oggetti )


    Nel glorioso esercito del Regno delle Due Sicilie purtroppo non militarono soltanto eroi e buoni militari, ma si distinsero anche generali ed ufficiali che hanno venduto il loro onore, i loro eserciti e l'intera Nazione Duosiciliana all'invasore piemontese.

    Abbiamo pensato di elencare di seguito alcuni di questi tristi personaggi per meglio comprendere il peso notevole delle loro decisioni sulle sorti del Popolo Duosiciliano.

  •   Avo Borbonico
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 78 visitatori online
Utenti
20032 registrati
0 oggi
10 questa settimana
1685 questo mese
Totale Visite
11065301 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer