spacer
spacer search

Associazione culturale Neoborbonica
L'orgoglio di essere meridionali

Search
spacer
header
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagine o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezioneulteriori info.Ok
Associazione
modalità iscrizione
Perchè Neoborbonici
Why Neo-Bourbons
Organigramma
Carte Sociali
Sede e Delegazioni
Inno Neoborbonico
WebMail
www.ilnuovosud.it
Site Administration
Rete Due Sicilie
Giornale delle Due Sicilie
Attività
Storia del Movimento
Prossime attività
Libro degli ospiti
Dillo ai Neoborbonici
Le tue lettere
Login Form
Username

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non hai ancora un account? Creane uno!
 
Home arrow Esercito

Esercito



Giuseppe Ferrarelli PDF Stampa E-mail

 

GIUSEPPE FERRARELLI

Teramo 8/1/1832 Napoli 8/2/1921

Capitano di II classe

La figura di Giuseppe Ferrarelli, appare emblematica nella diaspora che seguì la fine del Regno di Napoli e del suo esercito.

Figlio di Carmine Ferrarelli, magistrato molto caro al re Ferdinando II, fu ammesso a frequentare la Nunziatella, il 10 dicembre 1842, ne usci  l'11 settembre 1850, con il grado di alfiere del genio.

Primo tenente nel 1855, fu destinato al battaglione zappatori, dove rimase fino al 1 agosto 1860, quando fu promosso capitano di II classe. Destinato alla 4 direzione fu inviato a Sulmona, da dove, al precipitare degli eventi, raggiunse Napoli per arruolarsi nell'esercito garibaldese, portandosi seco molti suoi soldati.

Fu fra i piu' attivi contro l'esercito Napolitano, fino all'assedio della piazza  di Capua.

Entrò nell'esercito italiano, dando così immagine distorta di ufficiale borbonico, che ha dato discredito e derisione ai militari duosiciliani.

Un suo nipote Benebetto Croce, pubblicò nel 1910 le sue memorie, tentando, vanamente, di dare risalto alla sua figura di militare, ma la macchia del tradimento di un soldato non può essere in alcun modo salvaguardata.

 

Prezioso da Bisceglie PDF Stampa E-mail

 

per il cognome Prezioso da Bisceglie,

esisteva nelle file del 6? cacciatori un soldato con tale provenienza che
partecip? a tutta la campagna, fino all'assedio di Gaeta.

Dopo la capitolazione fu condotto prigioniero a Ischia. Non se ne hanno pi? notizie dopo la prigionia, me ? probabile che sia tornato al propio paese.

Preziosi PDF Stampa E-mail

 

Per il cognome Preziosi,

Ho fatto la verifica in archivio ma purtroppo hanno altra provenienza i
soldati col cognome Preziosi , sicuramente n? Napoli n? Avellino.

Santomartino PDF Stampa E-mail

 

Per il cognome Santomartino,

Effettivamente esisteva un Giuseppe Santomartino aiutante sottufficiale
che partecip? alla difesa di Civitella e che fu l'anima della resistenza
della fortezza insieme ad altri soldati.

Non ? sicuro per? che effettivamente provenisse da Napoli.

Il Santomartino, nel tentativo di fuggire dal carcere di Savona dove era stato imprigionato dopo l'assedio di Civitella, verr? trucidato lasciando una moglie con cinque figli di minore et?.


 

D'Alessandro PDF Stampa E-mail

 

Per il cognome D'Alessandro di S.Elisabetta

Mi dispiace ma al momento non risulta nulla.

<< Inizio < Prec 41 42 43 44 45 46 47 Pross. > Fine >>

Risultati 379 - 387 di 422
spacer
Centro Studi
Primati
Risorgimento
Esercito
Eroi
Brigantaggio
1799
Difesa del regno
Sport Sud
Siti dei Tifosi
Compra Sud
Progetto
Galleria
Galleria Immagini
Chi è Online
Abbiamo 22 visitatori online
Utenti
20473 registrati
1 oggi
6 questa settimana
1870 questo mese
Totale Visite
11819288 Visitatori

 
© 2005 Movimento Neoborbonico, via Cervantes 55/5 Napoli.
Tutti i diritti riservati.
spacer